Politica
POLITICA

Fratelli d'Italia: a Pistoia il nuovo capogruppo è Francesco Pelagalli

Le sue parole: "Saranno molte le responsabilità che animeranno questi miei ultimi due anni di mandato elettorale, ma siamo una squadra di otto persone con grandi capacità".

Fratelli d'Italia: a Pistoia il nuovo capogruppo è Francesco Pelagalli
Politica Pistoia, 24 Maggio 2020 ore 21:04

Dopo le dimissioni di Galligani dal ruolo di capogruppo in consiglio comunale sarà Francesco Pelagalli a guidare il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia a Pistoia. È questa la scelta su cui punta il partito di Giorgia Meloni a Pistoia per la ripartenza politica ed amministrativa.

La scelta del partito di Giorgia Meloni

“Il partito e gli otto consiglieri comunali, in modo unanime, hanno converso sul nome di Pelagalli Capogruppo – dichiara il Coordinatore comunale avv. Leonardo Meucci – Dobbiamo ripartire in modo deciso per il bene della città e dei pistoiesi. La figura del consigliere Pelagalli è sicuramente adatta a dare un nuova spinta propositiva per poter tornare ad occuparsi quanto prima dei problemi cittadini. Insieme a lui, nuova nomina anche per il consigliere Vannelli nel ruolo di Vice-Capogruppo”.

Il Coordinatore provinciale, senatore Patrizio La Pietra aggiunge. “Ora dobbiamo ripartire e tornare sulle questioni vere delle quali, dal 2017, il Partito ed i nostri consiglieri si occupano con passione e capacità. Un nuovo incarico, quello di Pelagalli, che potrà portare suggerimenti e ponderazione. Basta con lotte personali e fuorvianti, saremo disposti a discutere giornate intere, purché si parli dei temi concreti e amministrativi.”

“Sono emozionato e nello stesso tempo onorato di iniziare questo nuovo percorso politico – dichiara Francesco Pelagalli – “mi è stato chiesto se mi sentissi pronto a ricoprire questo incarico: lo sono e certo non posso tirarmi indietro. Saranno molte le responsabilità che animeranno questi miei ultimi due anni di mandato elettorale, ma siamo una squadra di otto persone con grandi capacità, ognuno con le sue caratteristiche e inclinazioni, e certamente motivate dall’interesse di amministrare e farlo bene. L’auspicio che rivolgo a tutta la città ed ai colleghi di opposizione è che adesso si pensi e si progetti la città, senza guerre personali e nominative. Io e tutto il gruppo ci concentreremo sul bilancio, sulle manutenzioni, sui nuovi strumenti urbanistici, sul sociale e sullo sport. Penseremo e ci impegneremo per una città che in questi tre anni ha cambiato il suo volto ma che ha ancora molte partite da risolvere. Ringrazio tutti coloro che mi hanno manifestato e dimostrato fiducia, sarà mio compito cercare di essere sempre all’altezza del ruolo assegnatomi".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter