Sanità e politica

Fondi per gli ospedali periferici nel bilancio 2021 della Regione: i commenti di Petrucci (Fdi) e Fratoni (Pd)

Approvata, in consiglio regionale, una mozione per destinare nuovi fondi agli ospedali "periferici" di zone disagiate: fra questi figura, ovviamente, anche il Piot "Pacini" di San Marcello Pistoiese.

Fondi per gli ospedali periferici nel bilancio 2021 della Regione: i commenti di Petrucci (Fdi) e Fratoni (Pd)
Politica Montagna, 14 Dicembre 2020 ore 18:37

Il consiglio regionale ha approvato una mozione, primo firmatario Diego Petrucci (Fdi), con la quale si impegna la Giunta Regionale ad individuare all’interno del bilancio preventivo 2021 e di quelli degli anni successivi le risorse necessarie per il potenziamento della rete ospedaliera periferica. Sull’argomento è intervenuta anche la consigliera regionale del Pd, Federica Fratoni, che assieme allo stesso Petrucci fa parte anche della Terza Commissione sanità. Di seguito le due note stampa inviate dai consiglieri.

Fondi per la rete ospedaliera periferica: il commento di Diego Petrucci (Fdi)

Nel corso di dibattito in aula, Petrucci ha sottolineato come “la pandemia abbia messo in evidenza che il modello delle megalopoli ospedaliere dei capoluoghi, perseguito in questi anni, non sia sufficiente. Da una parte si è finito per creare “ingorghi” insostenibili nei grandi centri, dall’altra si è depotenziato, se non svuotato di presidi ospedalieri, intere aree”.

Petrucci fa due eloquenti esempi. “Il primo polo ospedaliero ad essere andato in crisi in autunno è stato il Polo di Cisanello che viene considerato il terzo polo ospedaliero italiano, ed il Pronto Soccorso del nuovissimo San Iacopo di Pistoia è addirittura stato chiuso per 12 ore. Mi sembra evidente –sottolinea Petrucci– che c’è un modello da ripensare. Se si è tenuto botta a questa crisi –prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia– è per l’apporto fondamentale dei piccoli ospedali, da Castel del Piano a San Marcello, da Volterra a San Miniato, al Casentino. Per questo non ho difficoltà a definire storico il voto di oggi, che di fatto apre una nuova ed inaspettata stagione per la sanità toscana. Abbiamo di fronte una grande opportunità rappresentata dai miliardi del Recovery fund, sarà fondamentale come si deciderà di spenderli. Sicuramente una parte di quelli dovrà essere destinata proprio agli ospedali delle aree interne, sia in termini infrastrutturali, che in termini di risorse umane. A partire dal fatto che il personale destinato a tali aree (non solo nei presidi) dovrà avere un riconoscimento economico aggiuntivo”.

Fondi per la rete ospedaliera periferica: il commento di Federica Fratoni (Pd)

“Durante la seduta odierna del Consiglio Regionale – ha specificato Federica Fratoni – è stata approvata una mozione che impegna la Giunta ad operarsi per mettere in campo azioni concrete per il rafforzamento delle strutture ospedaliere minori che si trovano nelle aree periferiche: un argomento che riguarda da vicino anche il nostro territorio ed, in particolar modo, l’ospedale “Pacini” di San Marcello Pistoiese.
E’ fondamentale, come già ribadito anche nelle scorse settimane, ricordare che questo tipo di strutture stanno avendo un ruolo chiave anche adesso durante l’emergenza sanitaria legata al Covid-19: basti pensare come, sia durante il lockdown che in questa “seconda ondata”, su richiesta dell’Asl sono stati immediatamente attivati posti letto per i pazienti positivi della montagna alleggerendo così la pressione sul San Jacopo a Pistoia.
Bisogna, però, anche guardare oltre: senza questi presidi, infatti, non è possibile attuare le politiche socio-sanitarie adeguate per quei cittadini che vivono sulla montagna pistoiese. Con questa mozione, pertanto, è stato chiesto alla Giunta di attuare un piano di investimenti specifico, già dal 2021, che guardi anche più a lungo raggio visto che in Italia, ed in Toscana, arriveranno risorse importanti con il Recovery Fund e dovranno essere utilizzate per rafforzare sempre di più la sanità pubblica”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità