Politica
l'analisi del voto

Elezioni a Pistoia, il commento di Sinistra Italiana: "Allo stesso tempo soddisfazione ed amarezza"

Sinistra Italiana, col coordinatore provinciale Daniele Cipriani, commenta l'esito del voto delle amministrative di Pistoia con l'ingresso in consiglio comunale di tre componenti della propria coalizione.

Elezioni a Pistoia, il commento di Sinistra Italiana: "Allo stesso tempo soddisfazione ed amarezza"
Politica Pistoia, 15 Giugno 2022 ore 11:19

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del coordinatore provinciale di Sinistra Italiana a Pistoia, Daniele Cipriani, a commento delle elezioni amministrative nel comune capoluogo.

Sinistra Italiana commenta il voto di Pistoia

Ciò che fa male il giorno dopo è la vittoria netta della destra, un dato che purtroppo va al di là del solo indice di gradimento personale nei confronti del sindaco di FdI. Ciò che indigna il giorno dopo è leggere le motivazioni che il PD adduce per giustificare il proprio flop epocale. L’elemento invece positivo è la sorprendente affermazione della coalizione intorno al nome del compagno Francesco Branchetti (12,6%), profilo civico, una vita a servizio della comunità, sostenuto da Sinistra Italiana, Art1, Rifondazione Comunista, Sinistra Civica Ecologista con l’8%, e affiancato in coalizione da Europa Verde e Il Sole per tutt* (entrambe le liste non hanno ottenuto il quorum del 3%).

Una coalizione che ha retto unita sia nella fase di stesura di un programma politico radicale e alternativo, sia nelle interlocuzioni, poi fallite, col Pd alla ricerca iniziale di un progetto di cambiamento e di prospettiva che desse vita ad una coalizione ampia per contrapporsi allo schieramento compatto del centro destra.

Una scelta politica che è stata premiata in pieno dagli elettori di sinistra che avevano giurato che mai si sarebbero turati di nuovo il naso in nome di un voto utile come accaduto per le scorse regionali. La miopia e il senso di autosufficienza del PD pistoiese non hanno intercettato questa condizione, rompendo il tavolo con l’imposizione di fatto della candidatura estremamente divisiva (anche all’interno del PD stesso) come quella della Fratoni, indigeribile per ciò che politicamente rappresenta: politiche ambientali, economiche, di sviluppo incompatibili per un campo progressista e di sinistra, per non parlare della distanza sui temi della Pace, contro il riarmo e l’estensione della Nato ad est, temi che hanno tracciato un solco tra noi e gli iperatlantisti con l’elmetto del PD.

Sinistra Italiana ha contribuito con convinzione a questo percorso che ha l’ambizione, lontano dall’idea del solito cartello elettorale, di gettare le basi per la ricostruzione di un soggetto politico di sinistra, che guardi oltre il perimetro delle Amministrative, dando priorità alle questioni programmatiche e ai contenuti condivisi e non ad alleanze di comodo o funzionali sul momento, ma non di prospettiva e di spessore strategico. Per questo oggi ringrazia tutte le forze e i tanti giovani entusiasti che si sono messi al servizio insieme a Francesco Branchetti per raggiungere questo risultato e garantire alla città un’intransigente e incisiva opposizione in Consiglio Comunale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter