Diolaiuti: “Tante notizie false a Pieve a Nievole”

Diolaiuti: “Tante notizie false a Pieve a Nievole”
Valdinievole, 19 Maggio 2019 ore 11:25

“In questi ultimi giorni si sono moltiplicate, sia sui social network che in comunicati pubblicati dalla stampa, valutazioni sulla Tari e sui progetti infrastrutturali legati al raddoppio della ferrovia assolutamente privi di senso e di fondamento, che vengono spacciati per veri con l’obiettivo di creare allarmismo. Una strategia di terrorismo psicologico che è tipica di chi, come nel caso dei 5 Stelle, sia in campo nazionale e in sede locale, dimostra la propria incompetenza e una pericolosa tendenza ad alimentare paure e discriminazioni, senza alcun fondo di verità. Poi ci sono persone che, per un interesse personale che è anche difficile comprendere, continuano a parlare di opere mostruose e devastanti, dicendo il falso per paura di perdere qualcosa”.

Questa è la premessa di Gilda Diolaiuti per un intervento che mira a smontare alcune notizie che stanno girando a Pieve a Nievole.

“Dopo il bilancio consuntivo, dove hanno fatto una brutta figura, i 5stelle di Pieve a Nievole hanno scritto, all’interno di una ricostruzione piuttosto fantasiosa di un incontro pubblico, che aumenterà la Tari a causa di alcune agevolazioni che abbiamo adottato per alcuni commercianti – continua l’attuale sindaco di Pieve a Nievole-. A parte il fatto che si tratta di numeri esigui, la cantonata dei 5stelle pievarini sta nel fatto che queste agevolazioni (contrasto allo spreco alimentare e alla ludopatia) appartengono alla sfera degli interventi sociali che sono quindi esclusi dalla quantificazione complessiva del tributo che va a determinare la quota pro-capite. Prima di dirlo, quindi, si potevano informare e , in ogni caso, si tratta di due impegni specifici su temi scottanti che la nostra amministrazione comunale rivendica come giusti. Insieme a questo, da parte un po’ di tutti i miei avversari, si stanno diffondendo teorie sugli interventi legati al riordino della nostra viabilità nella fase di raddoppio della ferrovia. Un tema importante, che segnerà il futuro urbanistico e della mobilità della Pieve a Nievole. Un passaggio davvero epocale che innalzerà la qualità della vita dei pievarini e farà compiere alla nostra città un evidente salto in avanti in ambito infrastrutturale, a costo praticamente zero per le casse comunali. Da anni noi stiamo lavorando per cogliere appieno l’occasione che ci porta il raddoppio della ferrovia, che ci assicura la realizzazione di tante opere pubbliche pagate da altri che, altrimenti, sarebbe difficile portare a termine con i nostri fondi. Ecco allora che si dice che le rotatorie graveranno per anni sui nostri bilanci, quando questi interventi saranno a carico di altri e per noi saranno decisivi per rendere più fluido il traffico, che il ponte sulla ferrovia sarà alto 18 metri quando , nel punto più elevato, misurerà 8,6 metri, che verranno eretti muri di 8 metri quando invece , nell’eliminazione dei passaggi a livello, verranno installate barriere fonoassorbenti adatte a un centro urbano, con altezze che non supereranno i 3,5 metri. Tutto questo è stato presentato con l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e il video che ricostruisce tutto è disponibile sulla mia pagina facebook. Sono ovviamente a disposizione di tutti i miei concittadini per dimostrare la falsità di queste insinuazioni, prove e documenti alla mano. Credo che questa campagna elettorale diventerà un caso di scuola sulle fake news, tema al centro delle discussioni sull’uso dei moderni sistemi di comunicazione. A Pieve a Nievole, stavolta, si è davvero superata la misura.   Sono comunque convinta che la maturità civile degli abitanti di Pieve a Nievole consentirà loro di valutare con serenità chi cerca di seminare inutili e falsità dubbi e chi , invece, lavora seriamente per il territorio e il suo sviluppo”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità