Menu
Cerca
Sostegno economico

Buoni spesa in tempo di pandemia, 365 famiglie li hanno ricevuti a Quarrata

Sono complessivamente poco di 4000 i buoni pasto erogati in un anno dal Comune di Quarrata alle famiglie meno abbienti per un valore complessivo di 170mila euro.

Buoni spesa in tempo di pandemia, 365 famiglie li hanno ricevuti a Quarrata
Politica Piana, 26 Marzo 2021 ore 15:40

Sono 365 le famiglie che hanno ricevuto i buoni spesa dal Comune di Quarrata, per un totale di 3394 buoni consegnati pari ad un valore complessivo di 170mila euro.

Buoni spesa alle famiglie a Quarrata, spesi complessivamente 170mila euro

“Come era già accaduto durante la primavera del 2020 – spiega l’assessore alle politiche sociali Lia Colzi – l’Amministrazione è tornata ad erogare i buoni spesa a tutte quelle famiglie che ne hanno fatto richiesta perché in difficoltà a causa della crisi economica legata alla pandemia. Si tratta di misure emergenziali, che vanno a mitigare i gravi problemi di natura economica che molte famiglie in questo momento si trovano ad affrontare, e che fanno parte della più ampia attività di monitoraggio e di sostegno messa in atto dal Comune, attraverso il proprio Servizio sociale, che ringrazio per la celerità e l’efficienza dimostrata anche in questo caso, per l’erogazione dei buoni spesa”.

Lo scorso dicembre il Comune di Quarrata ha ottenuto 184.753,34 euro dal Ministero dell’Interno, quale misura straordinaria di solidarietà alimentare rivolta ai cittadini che si trovano in situazioni di difficoltà a causa della crisi legata alla pandemia di Covid19. Di questi, 14.753,34 sono stati impiegati per l’acquisto diretto di generi alimentari e prodotti di prima necessità destinati al Market Sociale, mentre i rimanenti 170mila euro sono serviti per l’erogazione di buoni spesa utilizzabili presso gli esercizi commerciali aderenti.

A tal fine il Comune ha pubblicato un avviso pubblico dal 14 dicembre 2020 al 15 febbraio 2021, al quale sono state presentate 390 domande, di cui 25 sono state escluse per assenza dei requisiti.

Una prima distribuzione dei buoni è iniziata il 22 dicembre, partendo da quelle famiglie che non disponevano di altre forme di sussidi pubblici e si è conclusa entro la fine del mese di febbraio con la consegna di 1909 buoni spesa da 50 euro ciascuno, per un totale di 95.450,00 euro. Successivamente è stata eseguita una seconda distribuzione di buoni agli stessi nuclei familiari durante il mese di marzo, nella quale sono stati consegnati 1485 buoni spesa, per un totale di ulteriori 74.250 euro. L’importo totale dei buoni spesa consegnati tra la prima e la seconda distribuzione è stato complessivamente di 170.000 euro. I buoni spesa potevano essere utilizzati negli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa, nell’ambito di un avviso pubblico ad essi riservato: 7 esercizi commerciali, tutti con sede sul territorio comunale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli