Politica
LA PROTESTA

Buonamici (Lega Ponte Buggianese): "Troppa puzza in via Fattoria"

"Mi sono recato sul posto almeno tre volte nell'ultima settimana e dopo aver verificato de visu o, meglio, a naso, ho provveduto a segnalare la situazione di forte disagio ad ARPAT, ASL e Comune".

Buonamici (Lega Ponte Buggianese): "Troppa puzza in via Fattoria"
Politica Valdinievole, 24 Maggio 2020 ore 13:16

"Nella vita ci sono dei punti fermi: i tagli dei trasferimenti agli enti locali, i tagli alla sanità e alla scuola, il traffico di schiavi spacciato per accoglienza di migranti che scappano dalle guerre, il PD che perde le elezioni ma viene sempre chiamato al governo; in Via Fattoria a Ponte Buggianese il punto fermo, DA ANNI secondo la gente del posto, è una puzza immonda proveniente dal depuratore".

La protesta del consigliere del Centrodestra per Ponte

"Ovviamente, tale punto fermo vale sia in periodi normali sia di lockdown. A chi scrive è capitato di essere contattato da residenti di Via Fattoria che lamentano detta situazione, tanto più insopportabile in quanto per mesi c'è stato pure il divieto di allontanarsi da casa e quindi la puzza se la sono sempre dovuta gustare per l'intera durata della sua comparsa, spesso e volentieri in ore serali. Posso affermare che tali doglianze non hanno nulla di esagerato, mi sono recato sul posto almeno tre volte nell'ultima settimana e dopo aver verificato de visu o, meglio, a naso, ho provveduto a segnalare la situazione di forte disagio ad ARPAT, ASL e Comune indicando data, ora, luogo e precisando che la gente del posto era disponibile a essere contattata per i riscontri del caso. Ad oggi nessuna risposta, non che la cosa stupisca in quanto, come sopra riportato, sono anni che chi di dovere trascura tali situazioni con la promessa che il depuratore dovrà essere dismesso (anche questo pare sia un altro dei punti fermi della vita)", ha detto Buonamici.

"Ricordiamo che due anni fa proprio in municipio a Ponte Buggianese (c'erano le elezioni a breve...) fu annunciato da Regione, Autorità Idrica Toscana e Acque S.p.A. alla presenza dei sindaci della Valdinievole la partenza nel 2019 dei lavori del Tubone, la cui conclusione fu prevista nel 2021. Ad oggi pare che tutto sia sempre fermo e dei duecento milioni promessi non si sa quanti ne siano stati stanziati. Perchè vedete, un altro punto fermo della vita è il mancato rispetto delle promesse fatte sotto elezioni. Vedrete fra poco in occasione delle regionali..."

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter