DOPO GLI ULTIMI FATTI TRAGICI

Bezzini: “Di lavoro non si deve morire. Sempre più impegno per prevenzione e sicurezza”

Bezzini: “Di lavoro non si deve morire. Sempre più impegno per prevenzione e sicurezza”
Politica Pistoia, 02 Febbraio 2021 ore 18:20

L’assessore regionale alla Sanità Simone Bezzini interviene dopo gli ultimi incidenti mortali avvenuti in Toscana, due dei quali, in pochi giorni, in provincia di Pistoia.

Di lavoro non si deve morire

“I tre incidenti mortali che si sono verificati in così poco tempo nella nostra Regione ci addolorano e ci invitano a una riflessione seria e approfondita sui sistemi di sicurezza nei luoghi di lavoro”, dichiara l’assessore alla sanità, Simone Bezzini, nell’apprendere la notizia dell’ultimo infortunio mortale, avvenuto oggi, in cui ha perso la vita un giovane che avrebbe compiuto 23 anni tra pochi mesi”.

“La Regione Toscana – continua Bezzini – ha fatto importanti investimenti nel settore della prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, a partire da progetti di prevenzione e controllo e corsi di formazione, mirata e costante, per le imprese. I servizi Prevenzione Igiene e Sicurezza dei Luoghi di Lavoro delle nostre Asl sono costantemente impegnati nel far rispettare le norme e l’applicazione delle procedure di sicurezza, ma si deve fare ancora di più e serve un impegno comune per lavorare insieme, con ancora più determinazione, per evitare il ripetersi di tali tragedie. Addolora apprendere di eventi di questa portata. Siamo vicini alle famiglie, che vengono private, in modo inaspettato e tragico, dell’affetto dei loro cari. Ogni infortunio, ogni decesso per motivi di lavoro, è una sconfitta per la comunità tutta”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli