Nuova opera

Accordo fra Acque Spa e Comune di Pescia: nuovo pozzo a Medicina

Grazie all'accordo fra Acque Spa e Comune di Pescia, sarà installato un nuovo pozzo di approvigionamento a Medicina, in Valleriana: il commento dell'assessore alla montagna Fabio Bellandi.

Accordo fra Acque Spa e Comune di Pescia: nuovo pozzo a Medicina
Politica Valdinievole, 11 Gennaio 2021 ore 15:20

Per sopperire alle carenze idriche che, talvolta, si presentano nell’area montana di Pescia, Acque Spa, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha deciso di costruire un nuovo pozzo nella zona di Medicina.

Arriva un nuovo pozzo dell’acqua a Medicina, in Valleriana

Il progetto per questa nuova captazione delle acque che andrà a migliorare, incrementandola, la produzione idrica a disposizione di famiglie e imprese, sarà realizzato nella strada comunale da Medicina alla cappellina delle Mura e strada vicinale delle Fratti.

Come prevede la legge, è stata presentata una richiesta di autorizzazione al Suap a causa del vincolo paesaggistico, per un procedimento semplificato.

La giunta municipale di Pescia , dopo l’approfondita verifica da parte degli uffici competenti, che ha stabilito la conformità dell’opera alle esigenze dell’ente e ai suoi obiettivi, ha approvato all’unanimità il progetto, il cui costo è interamente a carico di Acque Spa, come ente gestore del servizio idrico integrato per l’Autorità Idrica Toscana.

“Una volta effettuate con successo le verifiche tecniche di conformità – ha dichiarato al termine dei lavori della giunta l’assessore alla Montagna Fabio Bellandi, che ha presentato la delibera – non possiamo che dare il via libera con grande soddisfazione a questa realizzazione, che porterà nuova acqua nella rete idrica che in montagna determinava, specialmente nei periodi estivi, qualche disservizio che ci era stato segnalato. Secondo i tecnici, con questo nuovo pozzo il problema dovrebbe essere quasi totalmente scongiurato e questo è certamente un importante risultato per la qualità quotidiana ella vita della nostra montagna e anche per chi, quando si potrà completamente, la vorrà visitare e permanere per qualche giorno”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità