Menu
Cerca
TOSCANA ALLO SBANDO

Sinistra Italiana Toscana: “Grave assenza del Presidente Giani a conferenza Stato Regioni”

Il duro attacco dopo l'assenza che si è fatta notare.

Sinistra Italiana Toscana: “Grave assenza del Presidente Giani a conferenza Stato Regioni”
Glocal news 09 Aprile 2021 ore 18:05

“La Regione Toscana è senza guida politica. E’ una Regione allo sbando”. Duro attacco di Sinistra Italiana Toscana all’assenza del presidente della Regione Eugenio Giani alla conferenza Stato-Regioni.

Grave assenza del Presidente Giani a conferenza Stato Regioni

“Quello che sta accadendo, in questi giorni è oltre le nostre pessime previsioni. Apprendiamo dalla stampa che il presidente Giani non ha trovato il tempo per partecipare, mercoledì scorso, all’importante incontro Stato Regioni dove si è discusso di approvvigionamento vaccini e scelte importanti relativi alla somministrazione di Astrazeneca. E’stato sostituito dal suo portavoce che però per protocollo non è potuto intervenire.

Dunque il presidente Giani ha pensato che quell’incontro non fosse importante al punto da non delegare nessun altro assessore? E l’assessore Bezzini? Pare fosse occupato in consiglio regionale con la ridicola mozione di “non gradimento” della Lega (a proposito ma di cosa si tratta? O sfiducia o niente. Ma questo rientra negli accordi tra Pd e destra). E il vicepresidente? e qualunque altro assessore della Giunta? La Regione Toscana è totalmente assente ad incontri importanti con il governo. E si comprende bene dal caos vaccini che regna in Toscana. Ultima perla: la circolare di due alti dirigenti della Regione Toscana che hanno intimato la sospensione di tutte le vaccinazioni agli under 60. Per fortuna i responsabili dei centri vaccini non hanno seguito alla lettera quella circolare e hanno dedotto, sulla base delle indicazioni nazionali, che si dovesse sospendere solo la somministrazione di Astra Zeneca.

In un frangente come questo la Toscana meriterebbe una guida attenta e decisa. Invece il presidente Giani non c’è. Lui e il Pd, che l’ha indicato e sostenuto, si assumano la responsabilità di una Regione letteralmente allo sbando”.