Per agevolare le famiglie

Quindici asili nido convenzionati col Comune di Pistoia a tariffe equiparate: ecco dove sono

Il Comune di Pistoia ha riconosciuto quindici strutture di asili nido che possono fornire servizi a rette e servizi equiparati a quelli comunali fra la periferia, piana e Valdinievole. Ulteriori 10 anche nel pratese.

Quindici asili nido convenzionati col Comune di Pistoia a tariffe equiparate: ecco dove sono
Pistoia, 29 Settembre 2020 ore 16:22

Sono numerosi i gestori di servizi educativi per la prima infanzia privati, destinati a bambini dai 3 ai 36 mesi, che il Comune di Pistoia ha individuato per attivare una convezione che prevede rette di frequenza equiparate a quelle comunali, e quindi calcolate su base Isee. Si tratta di quindici strutture che per l’anno scolastico 2020/2021 hanno manifestato l’interesse a stipulare con l’Amministrazione una convenzione.

Servizi di prima infanzia convenzionati col Comune di Pistoia, ecco quali sono

I quindici asili nido accreditati sono: a Pistoia Dire Fare Giocare in via Piero della Francesca, Margherita in via dei Baroni, L’Isola che non c’è in via Bassa della Vergine, Niccolò Puccini in via Bolognese e Impronta verde in via Desideri. Poi ci sono Il regno di Mangionia a Montemurlo, Pinco Pallino, Pinco Pallino 2 e Arcobalocco a Quarrata e il Gufo Martino ad Agliana, Il girotondo a Montecatini Terme, il nido Fioravanzo a Uzzano, Il ranocchio a Ponte Buggianese, Via il ciuccio a Buggiano, Il giardino delle farfalle a Prato.

Per andare incontro alle famiglie che lavorano fuori comune, sono stati individuati anche dieci asili nido privati nell’area pratese. La lista completa delle strutture convenzionate è consultabile sul sito del Comune di Pistoia, alla pagina https://www.comune.pistoia.it/2696, nell’area tematica Educazione – diritto allo studio, nel box POR 2020/21.

Le strutture dove iscrivere i propri figli vengono decise direttamente dai genitori e le domande di equiparazione delle rette a quelle comunali verranno accolte fino a esaurimento delle risorse erogate dalla Regione, in base alla posizione in graduatoria della lista di attesa al nido comunale.

Il progetto è pensato per garantire ai bambini iscritti nelle liste di attesa dei servizi comunali la possibilità di frequentare un nido privato accreditato a costo convenzionato, ma anche per agevolare i genitori, consentendo loro di conciliare più facilmente vita lavorativa e familiare. Tale possibilità rientra nelle azioni previste dalla Regione Toscana finalizzate a sostenere l’offerta di servizi per l’infanzia, nell’ambito del progetto europeo POR Obiettivo “ICO” FSE 2014-2020 – Attività B.2.1.2.A. Le convenzioni tra Comune e gestori privati avranno la durata di un anno scolastico, da settembre 2020 a giugno 2021.

LEGGI ANCHE: Condanna del sindaco di Agliana per i vandalismi alla chiesa di San Niccolò

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità