Miccorobokids, le soddisfazioni proseguono: ad un passo dalle competizioni mondiali

Grande traguardo ottenuto dalla squadra dei Miccorobokis della scuola "Frosini" alla fase nazionale della First Lego League che si è svolta a Rovereto.

Miccorobokids, le soddisfazioni proseguono: ad un passo dalle competizioni mondiali
Pistoia, 01 Aprile 2019 ore 23:30

Dopo aver sbaragliato il campo della fase interregionale a Firenze, i “Miccorobokids” si sono ripetuti in egual misura alla finale nazionale della First Lego League disputata a Rovereto: ottavo posto conclusivo, ad un passo dalla qualificazione euroepa. Le impressioni pubblicate, nel mese di marzo, dal GIORNALE DI PISTOIA E DELLA VALDINIEVOLE.

Cos’è la First Lego League per i pistoiesi?

Già la prima apparizione, all’interno del polo universitario di Firenze, era stata un successo nel mese di febbraio.
Stavolta, però, i “Miccorobokids” si sono superati: i ragazzi delle classi quinte della scuola elementare “Attilio Frosini” di Pistoia, facenti parte dell’Istituto comprensivo “Marconi-Frosini”, e che hanno partecipato al progetto della robotica applicata alla normale attività didattica, si sono comportati alla grande alla fase nazionale della First Lego League che, come da tradizione, si è disputata al Mart ed al palazzetto dello sport di Rovereto, in provincia di Trento.
Per la compagine pistoiese, che prima della partecipazione aveva ricevuto anche la “benedizione” da parte del sindaco Alessandro Tomasi, un’ottavo posto complessivo nella classifica generale ma le soddisfazioni non sono mancate: innanzitutto essere il primo team di scuola elementare nella classifica finale lasciandosi alle spalle ben 20 delle squadre che si erano classificate per Rovereto, senza dimenticare che per questa FLL 2019 avevano aderito 177 team.

Un piazzamento, l’ottavo posto, fortificato dalla conquista del premio per la ricerca e la progettazione scientifica: un bel traguardo che certifica anche il lavoro fatto in classe visto che i giudici hanno premiato quella che, in sostanza, è stata la migliore soluzione innovativa fra quelle presentate.

Il tema di quest’anno, ricordiamolo, era lo spazio e la partecipazione alla First Lego League consiste nel progettare e risolvere un problema che può verificarsi analizzando quello che è l’argomento principale del concorso.

I complimenti della dirigente Morena Fini

«Un sentito ringraziamento da parte del team di robotica va alla dirigente scolastica Morena Fini – hanno scritto da scuola in una nota – ai colleghi e agli sponsor che hanno finanziato e sostenuto il progetto: la Fondazione Cassa di Risparmio, il cui determinante contributo ha permesso l’effettivo svolgimento delle attività laboratoriali, Conad del Tirreno, il Comune di Pistoia, il Rotary, Wonder Park e le stesse famiglie degli alunni, che hanno promosso iniziative di autofinanziamento pur di dar seguito ad un progetto di appurata validità, che si snoda dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria di primo grado».
Una certezza, oramai, nella storia della First Lego League: quando c’è da qualificarsi presentando un progetto innovativo, i ragazzi della scuola “Attilio Frosini” ci sono sempre.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità