Economia
NOVITA'

La Federconsumatori ha un nuovo presidente: è Giorgio Tibo

"Oltre aver ringraziato il presidente uscente Franco Sandretti per il lavoro da lui svolto durante la sua presidenza e i componenti del direttivo stesso per la fiducia che unanimamente gli è stata accordata ha voluto manifestare il forte dissenso nei confronti dell'azione del Governo"

La Federconsumatori ha un nuovo presidente: è Giorgio Tibo
Economia Pistoia, 03 Dicembre 2021 ore 09:36

Venerdì 26 è stato eletto Giorgio Tibo alla guida dell’associazione con la presenza del presidente nazionale Viafora Emilio. Nel suo intervento alla riunione del direttivo Tibo, oltre aver ringraziato il presidente uscente Franco Sandretti per il lavoro da lui svolto durante la sua presidenza e i componenti del direttivo stesso per la fiducia che unanimamente gli è stata accordata ha voluto manifestare il forte dissenso nei confronti dell'azione del Governo, le cui scelte di fatto stanno aggravando la situazione di coloro che sono già in difficoltà e che rappresentano la maggioranza di cittadini che si rivolgono alla Federconsumatori.

La difesa dei citadini

"Cittadini, questi, che la Federconsumatori vuole e deve difendere e tutelare. Ritiene gravissimo il forte e ingiustificato rincaro dei prezzi dei generi alimentari ,
dei trasporti delle merci ecc. e in modo particolare quello delle bollette relative ai servizi di prima necessità (acqua, luce, gas) e denuncia l'incapacità del Governo nel gestire questa situazione.

Togliere dalle fatture gli oneri di sistema spostandoli sulla tassazione ordinaria significa di fatto far gravare questo peso esclusivamente su coloro che oggi pagano le tasse fino all'ultimo centesimo e questo è inaccettabile. Ha inoltre sottolineato che l’associazione non può accettare il taglio dell’IVA uguale per tutti, che avvantaggia sensibilmente solo i ceti più ricchi e privilegiati. E’ inoltre urgente intervenire sulle fasce di consumo allungandole e stabilendo tariffe sulla base di quelli che sono i consumi annui effettivi.

Oltre a questo , nonostante gli annunci, nulla si è ancora fatto per combattere efficacemente una delle piaghe più tremende e ingiuste che assillano il nostro paese: l’evasione fiscale che ha raggiunto livelli davvero insopportabili e sicuramente non più sostenibili. Così come è insostenibile e inaccettabile che mentre nel mese di ottobre il Governo ha stanziato diversi milioni di Euro per le trivellazioni nell’Adriatico (e non solo), in cerca di giacimenti fossili, dal palco di Glasgow, nella conferenza delle nazioni unite sui cambiamenti climatici, lo stesso Governo annuncia al mondo che l’Italia rinuncia a finanziare le aziende del settore.

Ancora una volta, è evidente, che si parla bene ma si razzola male . Il Governo dei migliori al momento sembra più il governo dei forti e dei ricchi.
Infine, un altro aspetto che il nuovo presidente ha toccato è stato quello relativo ai contratti attivati telefonicamente dalle varie lobby che creano non pochi disagi e problemi soprattutto ai più anziani e alle persone meno esperte di questi meccanismi i quali, dopo una telefonata dove gli viene offerto di tutto e di più, si ritrovano con contratti mai richiesti o voluti. Purtroppo attualmente sono tantissime le persone che per questo si rivolgono a noi. Eppure per evitare queste situazioni che costringono questi cittadini a incaricare la Federconsumatori di ricorrere a vie legali per ripristinare i vecchi contratti non ci vorrebbe molto. Basterebbe che il Governo approvasse una norma che stabilisse che il contratto di cambio di gestione per essere valido debba essere firmato. Purtroppo, per ora, nulla si muove nemmeno su questo aspetto che sembrerebbe di facile soluzione.

La Federconsumatori, ha concluso Tibo, continuerà con forza, a Pistoia, la propria azione legale a difesa dei consumatori e a denunciare e mettere all’attenzione dell’opinione pubblica tutte le iniziative o le scelte che dovessero colpire le persone più deboli e indifese".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter