Economia
stato di agitazione

Domenica 15 maggio sciopero sindacale: spostamenti in treno a forte rischio

Sciopero del trasporto ferroviario in Toscana per la giornata di domenica 15 maggio 2022: possibili disservizi sulle tratte regionali.

Domenica 15 maggio sciopero sindacale: spostamenti in treno a forte rischio
Economia Pistoia, 13 Maggio 2022 ore 08:14

Circoleranno regolarmente le Frecce e gli Intercity durante lo sciopero del personale mobile della Direzione Regionale Toscana di Trenitalia proclamato dalle segreterie regionali dei sindacati FILT, FIT, UILT, UGL, FAST e ORSA, dalle ore 3.30 di domenica 15 alle ore 2.30 di lunedì 16 maggio.

Sciopero del personale Trenitalia in Toscana, servizi a rischio

Per i treni Regionali, in Toscana e nelle regioni limitrofe, potranno verificarsi cancellazioni o variazioni.

L’agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio regionale anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione.

Maggiori informazioni su collegamenti e servizi anche attraverso l’app Trenitalia, la sezione Infomobilità del sito web trenitalia.com, i canali social e web del Gruppo FS Italiane oltre che nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie.

Sciopero treni, la posizione della Uil

A distanza di quasi 3 mesi dallo sciopero di 8 ore indetto, che ha di fatto interrotto qualsiasi tipo di trattativa con la dirigenza regionale di Trenitalia, Filt-Cgil Fit-Cisl Uiltrasporti Ugl Fast e Orsa proclamano un’altra serrata di tutto il personale di Trenitalia della Toscana prevista dalle ore 03:31 del 15 maggio alle ore 02:30 del 16 maggio

I problemi e le criticità sollevate dai sindacati in questi mesi alla dirigenza restano sul tavolo irrisolti. “Il tentativo da parte aziendale di riuscire ad arginare le problematiche che stiamo riportando da oramai troppi anni, non ha avuto le sufficienti garanzie affinché lo ritenessimo esaustivo verso le nostre richieste dicono Filt-Cgil Fit-Cisl Uiltrasporti Ugl Fast e Orsa - A fronte del corposo problema denunciato sul fronte della carenza cronica di personale, l’azienda ha risposto con apporti fruibili entro l’inizio del turnificato estivo a nostro avviso non completamente sufficienti a tamponare le problematiche legate alla mancanza di Personale. Ad oggi i Lavoratori si trovano con un numero elevato di ferie, che spesso vengano negate per le problematiche che da tempo denunciamo, non osiamo immaginare cosa potrà accadere dal prossimo turnificato estivo di giugno”.

“I turni programmati hanno visto una compressione nel rispetto dei limiti normativi, volti unitamente ad ottimizzare le risorse da parte della linea produzione, venendo meno ad un principio imprescindibile di conciliazione vita/lavoro spiegano ancora i sindacati - La gestione operativa dei turni è diventata emergenziale dove il Personale spesso si ritrova in turno modifiche senza alcun avviso. La decisione unilaterale da parte aziendale di chiudere il turno di zona di Borgo San Lorenzo per il Macchina non è altro che l’ennesimo atto di prevaricazione aziendale che non facilita una ripresa delle corrette relazioni industriali. Negli anni le scriventi OO.SS. hanno chiesto all’azienda di accogliere le numerose domande di trasferimento di personale verso gli impianti periferici; nonostante qualche mobilità, la tendenza aziendale è quella di accentrare verso i macro Impianti, contribuendo così ad alimentare frizioni e malcontento tra i lavoratori. La carenza di Personale porta ad un problema legato alla professionalizzazione: scuole sospese, abilitazioni rimandate e meccanismi non chiari, inaridiscono sempre di più la conoscenza dei Lavoratori”

Per queste motivazioni le Segreterie Regionali hanno indetto una seconda azione di sciopero dalle ore 03:31 del 15 maggio 2022 alle ore 02:30 del 16 maggio 2022 affinché l’azienda torni al tavolo di trattativa mostrando la volontà di intraprendere azioni concrete utili alla risoluzione dei problemi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter