Menu
Cerca
Presa di posizione

“Decreto Sostegni”, l’affondo di Apam Federalberghi Montecatini: “Le risorse per il turismo non sono sufficienti”

Apam Federalberghi Montecatini, col proprio presidente Carlo Bartolini, commenta l'approvazione del "Decreto Sostegni" che sembra nuovamente penalizzare il settore turistico con grosse ripercussioni per la cittadina termale.

“Decreto Sostegni”, l’affondo di Apam Federalberghi Montecatini: “Le risorse per il turismo non sono sufficienti”
Economia Valdinievole, 22 Marzo 2021 ore 17:25

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa diffusa da Apam Federalberghi Montecatini alla luce di quanto approvato dal Consiglio dei Ministri sul nuovo decreto-legge per l’arrivo di ristori ad un settore oramai a terra.

Ristori per gli albergatori a Montecatini, le impressioni di Apam Federalberghi

«Non ci sorprende il fatto che la coperta dei sostegni sia corta, ma le risorse stanziate per il turismo
non sono assolutamente sufficienti. Occorre fare di più, per aiutare le imprese del nostro settore a
uscire dal disastro creato dalla pandemia».

E’ questo il commento di Federalberghi Apam alla lettura delle bozze del decreto-legge approvato dal Consiglio dei ministri, che ora passa all’esame del Parlamento. Federalberghi è già al lavoro per sollecitare l’adozione di interventi correttivi e migliorativi, durante l’esame di questo decreto e in vista dei futuri provvedimenti.

«Le priorità che la Federazione degli albergatori ha indicato al governo riguardano anzitutto l’abolizione delle restrizioni agli spostamenti, con l’attivazione del green pass, interventi sulla liquidità (proroga delle rate dei mutui e concessione di prestiti ventennali), copertura dei costi fissi che gravano sugli immobili (Imu, affitti, Tari), incentivi per la riqualificazione delle strutture ricettive, anche mediante riconoscimento del superbonus, e sgravi contributivi per le imprese che richiamano in servizio il personale».

«E’ vero che c’è stato un miglioramento rispetto alla prima versione del “decreto Sostegni” circolata
nelle scorse settimane e che prendeva come base solo i primi due mesi dell’anno, ovvero proprio
quando a Montecatini gli alberghi sono quasi tutti chiusi – dice il presidente dell’Apam Carlo
Bartolini – ma anche così le cifre di cui si parla non risultano adeguate a una crisi che si sta
prolungando anche nel 2021. Ora, infatti, si prende in considerazione la perdita media mensile del
fatturato registrata nel 2020 e la si confronta con i numeri del 2019, dopodiché le imprese vengono
inserite in diversi scaglioni di ristoro. Ma alla fine dei conti verrà rimborsato in media il 3 per cento,
laddove nel nostro territorio ci sono stati crolli del fatturato nell’ordine dell’80 per cento. Non è così
che ci possiamo salvare».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli