Economia
l'evento solidale

Da "La Cena di Gala" di Toscana in Bocca raccolti 14.605 euro

Grande successo di partecipazione de "La Cena di Gala" che ha messo in evidenza le eccellenze culinarie del territorio in vista della ripartenza de "La Toscana in Bocca".

Da "La Cena di Gala" di Toscana in Bocca raccolti 14.605 euro
Economia Pistoia, 24 Novembre 2021 ore 15:47

Il ritorno de La Cena di Gala conquista la città. Ha registrato il sold out il Galà di beneficienza natalizio con cui Confcommercio lancia la ripartenza de "La Toscana in Bocca" dopo due anni di stop obbligato. 14.605 euro è la cifra raccolta nella serata (con aggiunte ulteriori nella giornata di mercoledì 24 novembre) e devoluta a sostegno della Fondazione Radioterapia Oncologica Onlus. 225 i partecipanti fra autorità, gli imprenditori e le realtà pistoiesi e pratesi che hanno voluto essere presenti all’evento – iscritto  all’interno del circuito di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana, che promuove ristoranti,  botteghe, produttori e tutti coloro che offrono esperienze di turismo enogastronomico – che unisce il gusto  dell’enogastronomia toscana, l’eccellenza della ristorazione locale e la solidarietà in vista del Natale. Sono questi i numeri dell’iniziativa svolta all’interno di una location suggestiva come la Serra Winter Crystal di Toscana Fair (Pistoia).

 

Tutti i numeri de "La Cena di Gala"

La pandemia non ha spento l’entusiasmo per La Cena di Gala che non solo ha confermato il tutto esaurito già  registrato nel 2019, ma ha rinnovato storici legami come quello con la Fondazione Radioterapia Oncologica Onlus  (beneficiaria dell’intero ricavato della serata). Proprio la Fondazione ha voluto omaggiare Confcommercio con la  consegna di un riconoscimento per il sostegno dato negli anni.

Allo stesso tempo in questa serata si sono manifestate le nuove sinergie alla base della ripartenza, con un ampliato  gruppo di lavoro che arriva a includere imprenditori pratesi al fianco di quelli pistoiesi. Il risultato è stato un menù  d’eccezione dai sapori tipicamente toscani che esalta i prodotti del territorio regionale forniti da Zona, la quale  conferma il proprio legame con la manifestazione. I partecipanti sono stati quindi accompagnati in un viaggio unico nel gusto, aperto da una selezione di antipasti realizzata dal gruppo di ristoratori e pasticceri e accompagnata dagli  originali drink firmati Voronoi e Michi: Ginger No Fitz e Mito.

La vera curiosità sono stati gli altri piatti in menù, ideati e realizzati a “quattro mani” dagli chef: il Risotto di cardi e  scamerita è il risultato dell’incontro fra Il Capriolo e Valerio Ricevimenti, i Conchiglioni ripieni di pecorino Dop e  verdure invernali su salsa di mille punte di verdure e ristretto di vitello è di Toscana Fair e Baldovino.

A seguire, La Fenice Pizzeria insieme a La Bussola da Gino hanno proposto Lo spiedo di spicchi d’aria di Maiorano e  la tradizione di Moreno. Ciliegina sula torta il dessert: Crostatina di pera picciòla del Monte Amiata con cestino di  lingua di gatto di marroni, gelato alla ricotta e salsa di cachi abilmente preparato da Pasticceria Nuovo Mondo e Il Taba Dolce di Latte.

Il servizio al tavolo è stato curato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “F.Martini” di Montecatini Terme, mentre a  dedicarsi al servizio dei vini – forniti da cantine provenienti prevalentemente dal territorio regionale: Barbanera e  Streda Belvedere per i rossi e i bianchi, Tenuta di Artimino per il Vinsanto – sono stati i sommelier di AIS  Delegazione di Pistoia.

A completare il tutto il pane del forno Fratelli Lunardi di Quarrata e il caffè di Moka j-Enne. Sinergia,  contemporaneità e sostenibilità sono i tre pilastri scelti nell’avvio del nuovo percorso de La Toscana in Bocca, che ha  inaugurato la ripartenza con un tocco di stile, presentando il nuovo logo che caratterizzerà la ripresa della  manifestazione. Non sono poi mancate le sorprese e i momenti emozionanti a partire dall’ospite d’onore, Mario Cecchini, alla consegna del riconoscimento come “ispiratore” de La Toscana in Bocca a “Checco” Bugiani da parte del gruppo storico dei ristoratori.

Si ringraziano inoltre per i preziosi doni a sostegno dell’evento il Pistoia Basket insieme al Consorzio Pistoia Basket City, la Holding Pistoiese e le aziende del territorio: Coppini dal 1948, Come d’Incanto, Macana Maldives, Diadema, La Brocca Interni, Macelleria Capostrada, Macelleria Lenzi Sandro, Macelleria Maurizio, Mirta Bijoux, Penelope 47, Profumeria Risaliti, Profumeria Beauty Luxury, Stil Lamp, Tricomi.

5 foto Sfoglia la gallery