Economia
la problematica

Crisi Terme a Montecatini, Apam: "Intanto si promuova il patrimonio Unesco"

Federalberghi Apam esprime la propria posizione di forte disagio dopo l'incontro con l'assessore comunale al turismo e la mancanza di programmazione per il futuro in termini attrattivi e di eventi per far ripartire la città.

Crisi Terme a Montecatini, Apam: "Intanto si promuova il patrimonio Unesco"
Economia Valdinievole, 04 Marzo 2022 ore 18:14

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso da Apam, albergatori Montecatini, in merito alla situazione di stallo sulla programmazione complessiva degli eventi e dell'attività in città in vista della nuova stagione emersa nelle ultime ore.

Federalberghi Apam sulla situazione attuale del turismo a Montecatini Terme

Urgente promuovere (anche attraverso la realizzazione di materiale cartaceo e multimediale) la destinazione Montecatini quale patrimonio mondiale Unesco e, al contempo, risolvere finalmente l’annosa questione legata ai limiti per l’utilizzo, ai fini dello svolgimento di manifestazioni sportive con  finalità anche turistiche, di Palaterme, stadio e piscina comunale. Per Federalberghi Apam sono queste le  priorità emerse dalla consulta per il turismo svoltasi mercoledì alla presenza dell’assessore Francesca Greco.

Al di là di alcuni eventi che ci sono stati comunicati in sede di consulta e che non risolveranno certo i  problemi dei nostri alberghi, evidenziamo ancora il ritardo nei tempi di attuazione delle politiche legate al turismo, l’impossibilità di accogliere manifestazioni di un certo rilievo (causa l’assenza di strutture  idonee) soprattutto legate al mondo sportivo che si sta rimettendo in moto proprio in questo ultimo  periodo e la perdurante incertezza che ruota attorno al nostro prodotto più importante, le Terme.

Per questo sollecitiamo una maggiore attenzione nei confronti di un prodotto che, invece, la città avrebbe  a “disposizione” fin da subito, ovvero l’inserimento nel patrimonio Unesco del nostro territorio. È questo,  per noi, un “marchio” non ancora sfruttato a dovere e che dovrebbe invece essere “speso” fin da subito,  realizzando non solo un’opportuna campagna promozionale affiancata a del materiale cartaceo o  multimediale divulgativo, ma rendendo visibile in città un “percorso” Unesco capace di valorizzare il  riconoscimento come prodotto turistico.

Le imprese alberghiere sono allo stremo e c’è l’assoluta necessità di ricevere risposte tempestive e concrete alle nostre sollecitazioni e alle nostre proposte. Pertanto all’amministrazione torniamo a chiedere la disponibilità a incontrarci per iniziare un lavoro programmatico di medio-lungo periodo, in  grado di dare finalmente prospettive alla città.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter