Economia
trend in crescita

Cresciute a maggio le presenze di turisti a Pistoia

Confcommercio pubblica i dati sui flussi turistici nella città di Pistoia del mese di maggio 2022: siamo quasi ritornati ai livelli pre-pandemia.

Cresciute a maggio le presenze di turisti a Pistoia
Economia Pistoia, 25 Maggio 2022 ore 17:17

Pistoia torna ad essere meta di turisti italiani e stranieri nel mese di Maggio. Con la ripresa degli spostamenti e la voglia di riscoprire nuovi territori, si registra un aumento delle presenze nelle strutture ricettive, nei bar e nei ristoranti della città.

Aumento turisti a Pistoia nel mese di maggio, il commento di Confcommercio

A dirlo sono i dati riportati da Confcommercio secondo un’indagine svolta fra le imprese associate dell’area: oltre il 70% degli intervistati ha attestato una crescita delle presenze turistiche e un progressivo avanzamento verso i livelli  di pandemia.

L’atmosfera che si respira lascia quindi spazio a un cauto ottimismo per una stagione estiva che sembra aprirsi  all’insegna dei viaggi. Ancora è presto fare previsioni visto che – come avviene da anni – si conferma il trend delle  prenotazioni last minute, ma qualche prenotazione è già arrivata per il Ponte del 2 Giugno, sia nelle strutture  ricettive, sia nei ristoranti.

A confermarsi è anche il target dei turisti che frequentano Pistoia visitando le sue eccellenze: il 70% dei clienti  ospitati sono italiani provenienti da Lombardia – soprattutto – Veneto, Liguria ed Emilia-Romagna. Gli stranieri che  scelgono di vivere Pistoia sono soprattutto Inglesi, Francesi, Tedeschi e, in generale, provenienti dal Nord  Europa. In primo luogo, si tratta di coppie e famiglie ma, dopo tempo, si tornano finalmente ad accogliere anche i gruppi.

“Il mese di Maggio è storicamente interessante per Pistoia dal punto di vista turistico e i dati di questa  ripartenza ce lo dimostrano. In linea con quanto sta accadendo a livello nazionale, le prospettive per  l’estate sono positive. È un’occasione da non perdere per il settore e per il territorio”. Con queste parole  Gianluca Spampani, presidente di Confcommercio Pistoia e Prato, apre la riflessione sui dati rilevati  dall’indagine sulle presenze turistiche in città svolta fra le proprie aziende associate del settore ricettivo e  della ristorazione.

“Il turismo costituisce un tassello strategico per l’Italia e la sua ripresa porta con sé la crescita di una  parte importante dell’economia. Per questo è determinante sostenerlo su più livelli. Da una parte,  servono misure economiche a sostegno delle imprese che negli ultimi anni sono state fra le più  penalizzate dalla pandemia e che oggi si trovano a fronteggiare l’esplosione dei costi fissi.

Dall’altra, è fondamentale lavorare sul territorio attraverso una strategia coordinata. Una progettualità  ampia, quindi, che si concentri sul miglioramento dell’esperienza turistica per chi sceglie di visitare  Pistoia, offrendo uno standard di vita e di percezione della città più organizzata e fruibile. Ma serve anche un piano di promozione con obiettivi di target più ampi rispetto a quelli che siamo soliti attrarre, in grado  di incidere maggiormente in termini di propensione alla spesa sul territorio.

Pistoia ha un grande patrimonio che non può non essere valorizzato: dobbiamo porci come obiettivo quello di  evidenziare le sue peculiarità rendendola motivo di visita e permanenza. Seguendo l’esempio di altre città toscane  potremmo, attraverso l’istituzione di un DMO - Destination Management Organization, guidare lo sviluppo del  settore e del territorio, rendendo Pistoia una meta irrinunciabile.”

Seguici sui nostri canali