Economia
Per il territorio

Contributi della Regione per i centri estivi: ecco le cifre Comune per Comune

Tutti i contributi Comune per Comune erogati dalla Regione Toscana per quanto riguarda i centri estivi. "Misura di 2 milioni di euro approntata in questo momento di emergenza" il commento del consigliere regionale del Pd Marco Niccolai.

Contributi della Regione per i centri estivi: ecco le cifre Comune per Comune
Economia Pistoia, 14 Maggio 2020 ore 19:31

L'orgoglio del consigliere regionale del Pd Marco Niccolai per il via libera a 2 milioni di euro regionali per i centri estivi: "Un segnale importante per la socialità nell'infanzia e nell'adolescenza anche in questo momento di emergenza sanitaria".

Contributi per i centri estivi, il plauso di Marco Niccolai (PD)

«Come annunciato la scorsa settimana, la Regione ha voluto dare un segnale importante per la socialità nell'infanzia e nell'adolescenza durante l'emergenza sanitaria - spiega il consigliere regionale Marco Niccolai (PD) - e ha appena approvato uno stanziamento di contributi straordinari (che vanno ad aumentare gli ordinari stanziamenti annuali della Regione per i Comuni su queste politiche) finalizzati alla realizzazione di centri estivi nei comuni toscani, per una somma complessiva di 2 mln per l'intero territorio regionale. Si tratta di una misura integrativa, pensata per questo specifico settore ancora prima degli interventi annunciati ieri sera dal Presidente Conte, e parametrata in base al numero di bambini dei vari Comuni nella fascia di età che va dai 3 ai 14 anni.

I Comuni che volessero attivare queste attività potranno dunque utilizzare le suddette risorse per strutturare e realizzare esperienze educative e sociali pensate per i ragazzi, nei mesi estivi del 2020 (entro il 15 settembre). Questi progetti dovranno essere di tipo non residenziale. I centri estivi, i campi solari, o le attività a carattere ludico e ricreativo dovranno nei locali scolastici o in altri spazi e da prevedere nel contesto della programmazione integrata territoriale. Anche rivolgendosi, tramite accordi, con enti del terzo settore che svolgono attività sportive, culturali e ricreative.

Ovviamente, queste attività sono condizionate ai nuovi provvedimenti governativi che consentano lo svolgimento in sicurezza dal punto di vista sanitario di queste attività.

Ecco l’entità delle somme stanziate per i comuni del nostro territorio:

ABETONE-CUTIGLIANO: 780,17 euro.
AGLIANA: 11.053,31 euro
BUGGIANO: 4.681 euro
CHIESINA UZZANESE: 2.613,84 euro
LAMPORECCHIO: 4.236,82 euro
LARCIANO: 3.280,12 euro
MARLIANA: 1.349,63 euro
MASSA E COZZILE: 4.401,96 euro
MONSUMMANO TERME: 11,594,30 euro
MONTALE: 6.007,85 euro
MONTECATINI TERME: 10.016,88 euro
PESCIA: 10.609,13
PIEVE A NIEVOLE: 4.646,83 euro
PISTOIA: 47.413,63 EURO
PONTE BUGGIANESE: 5.301,72
QUARRATA: 16.691,01 euro
SAMBUCA PISTOIESE: 683,36 euro
SAN MARCELLO PITEGLIO: 3.149,14 euro
SERRAVALLE PISTOIESE: 6.657,04 euro
UZZANO: 3.189,00 euro

LEGGI ANCHE: Ripartono i lavori sulla Pistoia-Montecatini, stop ai treni nel weekend

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter