CRONACA

Coldiretti, gelate d’aprile: concessi aiuti alle aziende agricole

A Pistoia viticoltori ed apicoltori tra i più danneggiati Le temperature sottozero hanno più che dimezzato la produzione di miele e vino

Coldiretti, gelate d’aprile: concessi aiuti alle aziende agricole
Economia Pistoia, 03 Settembre 2021 ore 10:41

Danni da gelate, aiuti per le aziende agricole pistoiesi colpite dalle temperature sotto zero del 7 e 8 aprile 2021. Provvedimenti statali e regionali hanno infatti riconosciuto l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi in tutta la Toscana. Produttori vitivinicoli e apicoltori sono stati tra i più danneggiati dalle gelate, che hanno portato a importanti perdite di fatturato.

Metà della produzione di vino e miele andata persa

“Ben oltre la metà della produzione per tanti produttori di vino e miele è andata persa a causa dei germogli ‘bruciati’ dalle gelate –spiega Coldiretti Pistoia-. Coldiretti ha lavorato per il riconoscimento degli aiuti alle imprese danneggiate”.

Le temperature sottozero hanno danneggiato irrimediabilmente i germogli delle viti e le fioriture degli alberi (acacia in primis) che hanno drasticamente ridotto la produzione di miele per gli apicoltori pistoiesi.

 

Per accedere agli aiuti ci sono alcuni parametri da rispettare e occorre attendere che siamo messe a punto le procedure informatiche sul portale Artea di Regione Toscana. “Ma le aziende che hanno subito danni superiori al 30% della produzione lorda vendibile –spiega Coldiretti- possono rivolgersi agli uffici Coldiretti per ottenere le informazioni preliminari”.

Le aziende agricole pistoiesi che possono accedere agli aiuti sono quelle danneggiate dalle gelate del 7 e 8 aprile. Possono ottenere in conto capitale fino all’80% del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile media ordinaria; nelle zone svantaggiate il contributo può essere elevato fino al 90%.

Nel caso di danni alle produzioni vegetali, sono escluse dal calcolo dell'incidenza di danno sulla produzione lorda vendibile le produzioni zootecniche.

Inoltre, sono previste agevolazioni previdenziali, in termini di esonero parziale dai contributi INPS in scadenza entro 12 mesi dagli eventi calamitosi.