Cultura
Cultura

San Giorgio, sabato presentazione del libro “Cure antiche e magie piccine. Guaritrici e guaritori tradizionali a Pistoia e nella Toscana appenninica”

Appuntamento alle 17 nell'auditorium Terzani.

San Giorgio, sabato presentazione del libro “Cure antiche e magie piccine. Guaritrici e guaritori tradizionali a Pistoia e nella Toscana appenninica”
Cultura Pistoia, 02 Dicembre 2021 ore 14:50

San Giorgio, sabato presentazione del libro “Cure antiche e magie piccine. Guaritrici e guaritori tradizionali a Pistoia e nella Toscana appenninica”

 

Sabato 4 dicembre alle ore 17 nell’auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio sarà presentato il libro Cure antiche e magie piccine. Guaritrici e guaritori tradizionali a Pistoia e nella Toscana appenninica di Ambra Tuci, recentemente pubblicato dall’Associazione culturale Ametista.

L’appuntamento inaugura la ripresa, dopo un’interruzione di quasi due anni a causa dell’emergenza sanitaria, di "Leggere, raccontare, incontrarsi...", il ciclo di incontri organizzato dalle biblioteche San Giorgio e Forteguerriana per promuovere la conoscenza di storie, personaggi, tradizioni e cultura pistoiese, e di favorire l'incontro degli autori locali con il pubblico.

Alla presentazione, insieme all’autrice, interverranno Iacopo Cassigoli, storico dell’arte e artista, Monica Grossi, fondatrice dell’Associazione culturale Ametista, Francesca Matteoni, poetessa, e Claudio Rosati, storico e ricercatore. Gli interventi musicali sono a cura del Daniela Dolce Enseble.

Ambra Tuci è docente di letteratura e storia in istituti superiori di secondo grado. Appassionata di folclore e tradizioni popolari, nel libro è tornata ai ricordi della sua infanzia sulla Montagna pistoiese per rievocare il mondo dei guaritori e recuperare quelle tradizioni, formule e personaggi che da bambina l'avevano colpita. Un mondo di donne e uomini che conoscevano la ragione di certi malanni ed erano in grado di guarire con misture di erbe, attraverso gesti o il tocco di metalli, per trasmissione diretta da un corpo erede di misteriosi doni all'altro.