Cultura
Ritorna in libreria

Ritorna l'Agenda Letteraria dedicata a Pistoia: ecco cosa ci sarà in quella del 2023

Dopo il successo della prima edizione, ritorna anche per il 2023 l'Agenda Letteraria curata da Giovanni Capecchi ed arricchita dai disegni di Sara Masiani: sabato 5 novembre alle ore 17 alla sede di Uniser la presentazione ufficiale.

Ritorna l'Agenda Letteraria dedicata a Pistoia: ecco cosa ci sarà in quella del 2023
Cultura Pistoia, 02 Novembre 2022 ore 14:43

Dopo il grande successo ottenuto con l’edizione 2022, torna l’Agenda Letteraria dedicata a Pistoia e al suo territorio. Nell’edizione 2023 un  colore su due viene confermato mantenendo il verde, che si collega alle piante pistoiesi e alla natura. Al posto dell’arancio invece, colore  fortemente identitario per Pistoia, ci sarà invece il viola: una tonalità – dimostrano i sondaggi – molto amata dalle donne e, nella tradizione occidentale, legata, insieme al rosso, all’amore.

Cosa trovare dentro l'Agenda letteraria 2023

L’Agenda letteraria 2023 - che mantiene intatte le finalità ma rinnova i suoi contenuti – è curata da Giovanni Capecchi, direttore Editoriale  di NATURART e DISCOVER PISTOIA e Professore universitario di Lettere presso l’Università per stranieri di Perugia e accompagnata –  come nel 2022 – dalle illustrazioni di Sara Masiani. Le finalità restano quelle di far conoscere scrittrici e scrittori che hanno vissuto e che  hanno raccontato il territorio pistoiese, di invitare alla lettura dei loro testi, di promuovere i luoghi letterari, quelli più noti ma anche quelli  meno conosciuti.

I contenuti, invece, vengono fortemente rinnovati: non nelle date di nascita o di morte degli autori (quelle, anche volendo, non riusciremmo  a modificarle), ma nella scelta dei testi proposti, sia per le 12 letture (una per ciascun mese dell’anno), sia per i box che, settimanalmente,  propongono brevi citazioni. E in questa riscrittura dell’Agenda la linea guida seguita è quella di valorizzare le autrici e quindi spazio a  Henriette Sismondi ,Angela Staude, moglie del giornalista Tiziano Terzani, alla scrittrice anarchica Leda Rafanelli, convertitasi all’Islam, è ricordata attraverso un passo tratto dal romanzo “L’oasi” e a Clementina Biagini, l’amore della vita di Policarpo Petrocchi, autrice di numerose lettere inviate allo scrittore e lessicografo nato a Castello di Cireglio, con il quale inizia nel 1872 una relazione che la porterà ad  abbandonare Pistoia, a lasciare una figlia e a raggiungere a Milano il suo Policarpo.

Non può mancare Gianna Manzini, con una pagina dal racconto “Messaggio”, né può essere assente la poetessa-pastora Beatrice di Pian degli  Ontani, che incantava illustri letterati improvvisando ottave. Con Elena Gianini Belotti è possibile ripercorrere la storia della maestra Italia Donati, morta suicida nel maggio del 1886, e attraversare anche una parte del Montalbano, tra Larciano e Porciano, dove la maestra –  vittima dei tentativi di abuso da parte dell’allora Sindaco di Lamporecchio e delle maldicenze paesane – ebbe l’incarico per insegnare alle  elementari. Sono presenti, tra box e letture, autrici dimenticate del passato (come Iva Perugi Gonfiantini, in arte Maya, o come Maria  Chiappelli), mentre un focus viene aperto su Louisa Grace Bartolini, la “pellegrina d’oltremare” approdata dall’Irlanda a Pistoia e ricordata  da Giosuè Carducci che, nell’anno dell’insegnamento pistoiese (1860), frequentava il suo salotto in Via della Madonna.

Naturalmente spazio anche al presente con autrici come Maura Del Serra, Marisa Salabelle e Francesca Matteoni, ma anche Nicla Menchi,  novantacinquenne nata sulle nostre montagne, pittrice e scrittrice. Con uno sguardo rivolto all’arte, una pagina viene riservata a Mercedes  Pedrazzini, conosciuta come Marina, moglie di Marino Marini. Presente anche Carlo Collodi: il colore rosa-viola è garantito, in questo caso,  dal passo di “Pinocchio” che viene proposto e che ha per protagonista… la Bambina dai capelli turchini che diviene, dal capitolo XVI del  romanzo, la Fata.

Alla presentazione, oltre ai due autori, interverranno il professor Ezio Menchi (Vice Presidente di UNISER) Milva Maria Cappellini e Anna  Maria Corretti. Al termine verrà offerto un brindisi per tutti i presenti. L'appuntamento è per questo sabato, 5 novembre, alle ore 17 nella sede di Uniser nell'area ex Breda a Pistoia.

Agenda Letteraria 2023 – Pistoia e il suo territorio
Editore: Giorgio Tesi Editrice Srl
ISBN: 9788898888290
Caratteristiche: 2021, 11,5X19,5 cm
Lingua: Italiano
Testi: Giovanni Capecchi
Illustrazioni: Sara Masiani
Prezzo di copertina: € 10,00
L'agenda letteraria 2023 è disponibile per l’acquisto sul sito www.discoverpistoia.it e sarà reperibile
nelle edicole e librerie di Pistoia. Per ulteriori informazioni: redazione@discoverpistoia.it

Seguici sui nostri canali