Cultura
Il riconoscimento

La "chiocciola" di Slow Food per La Bottegaia di Pistoia

La BotteGaia, dal 1997 riferimento enogastronomico nel cuore di Pistoia, ha ricevuto di nuovo la "Chiocciola" di Slow Food.

La "chiocciola" di Slow Food per La Bottegaia di Pistoia
Cultura Pistoia, 26 Ottobre 2022 ore 10:06

Come ogni anno Slow Food con Osterie d’Italia fa un viaggio nell’enogastronomia più autentica e generosa del nostro Paese. Si tratta di una  mappatura preziosa che, per il 2023, ha portato alla selezione di 1730 locali recensiti, tra osterie, agriturismi ed enoteche con cucina, scelti  per la rigorosa selezione degli ingredienti, la proposta culinaria, il prezzo giusto e l'accoglienza in sintonia con i valori di Slow Food. Fra queste realtà viene poi assegnato il prestigioso riconoscimento della “Chiocciola” alle migliori osterie d’Italia. Per il 2023 sono 270: La  BotteGaia di Pistoia è una di queste.

Il bel riconoscimento per la Bottegaia di Pistoia

Sono entusiasti i tre titolari de La BotteGaia, Carlo Malentacchi, Stefano e Alessandro Olmi:

“Questo riconoscimento coincide con i 25 anni di attività. Non potevamo festeggiare meglio le nostre “nozze d’argento”. La  Chiocciola è il massimo riconoscimento per le osterie a livello italiano e siamo veramente orgogliosi di riappropriarci di questa identificazione che abbiamo già avuto anche in passato e per diversi anni. Questo graditissimo ritorno rappresenta per tutti noi  una bella “dose di energia”, fondamentale per andare avanti con tenacia e stimolo, soprattutto in questi tempi, così difficili per  tutti, che impongono scelte importanti e sacrifici.

Nonostante tutte le difficoltà di questi ultimi anni e la precarietà del momento, non siamo scesi a compromessi: abbiamo cercato  di mantenere alta l’attenzione verso i valori che da sempre ci contraddistinguono. Il nostro approccio al cibo “pulito e giusto” è  rimasto intatto. Ovviamente questo importante traguardo è il risultato di un grande lavoro di squadra, che nelle varie vicissitudini  ha saputo reagire, rimanendo presente, vivace, propositiva. Riteniamo quindi doveroso condividere questo  importante momento con tutti gli altri: in primis con il nostro storico Chef Alessio Lodovisi, con la sua straordinaria Brigata di Cucina e con gli instancabili collaboratori di Sala”.

Questa la motivazione ufficiale pubblicata sulla Guida Slow Food Osterie d’Italia 2023: “Un luogo dove si è accolti e guidati da chi ha  autentica passione in un’esperienza indimenticabile”

Nell’antico e vivo cuore della città, accanto alla piazza del Duomo di Pistoia, un’osteria contemporanea sapientemente condotta negli anni da  Carlo Malentacchi e Alessandro Olmi. A loro si affianca ora la nuova generazione, rappresentata da Stefano, figlio di Alessandro, cresciuto nella vineria che la genesi del progetto nel 1997.

Seguici sui nostri canali