Cultura
nella natura

Gli appuntamenti di maggio col Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio

Le giornate di maggio dedicate alla scoperta della natura organizzate dal Centro RDP del Padule di Fucecchio: ecco dove e quando saranno.

Gli appuntamenti di maggio col Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio
Cultura Valdinievole, 09 Maggio 2022 ore 17:34

Prosegue anche nel mese di maggio il programma delle visite guidate nell’area umida e negli ambienti vicini organizzate con grande successo dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.

Centro RDP Padule di Fucecchio, gli eventi di maggio 2022

Sabato 14 maggio (ore 9-12) una Guida Ambientale del Centro condurrà i partecipanti in una passeggiata con il binocolo nella vicina città di Pistoia alla scoperta delle piante e degli animali che hanno scelto di convivere con l’uomo.
In particolare la visita sarà dedicata alla “città degli aironi” che costituisce una fra le emergenze naturalistiche di Pistoia: una piccola colonia di Airone cenerino che si è insediata fra Piazza della resistenza e la Fortezza di Santa Barbara.

Domenica 15 maggio (ore 9-12) è in programma una visita guidata alla Riserva Naturale del Lago di Sibolla che è da considerare, dal punto di vista floristico, uno dei più importanti biotopi palustri della Toscana.
Visitando oggi la Riserva Naturale del Lago di Sibolla è possibile immaginare quale doveva essere l'aspetto paesaggistico ed ambientale dei vicini Paduli di Fucecchio e di Bientina prima delle bonifiche del secolo scorso.
Sabato 21 maggio (ore 9-12) è la volta della classica visita sul percorso naturalistico de Le Morette, con birdwatching nell'area protetta, organizzata stavolta in collaborazione con la Sezione Soci Unicoop Valdinievole.
Una piacevole passeggiata consente di ammirare paesaggi suggestivi, attraversando per un lungo tratto anche il Bosco di Chiusi con le sue querce secolari, fino ad arrivare all'antico Porto de Le Morette e all’osservatorio dell’area protetta.

Domenica 22 maggio (ore 9-13) ci si sposta sulle colline del Montalbano, con partenza da San Baronto (Lamporecchio), per un itinerario alla scoperta dei tratti meglio conservati del muro del Barco Reale mediceo.
Il Barco circondava la riserva di 4000 ettari istituita da Ferdinando II de' Medici per le cacce granducali; all'interno il Principe poteva cacciare non solo “ogni genere di uccellagione”, ma anche cervi, daini, cinghiali e perfino lupi ed orsi.

Le visite, sempre condotte da Una Guida Ambientale Escursionistica qualificata, proseguono poi nei mesi di maggio e giugno con altre proposte interessanti: il calendario completo è su www.paduledifucecchio.eu

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter