Verso il 14 settembre

Trovati 23 pullman per le scuole e richiesta di viabilità più snella in via XX Settembre nelle ore di punta

Importanti aggiornamenti per quanto concerne il trasporto scolastico: ecco le novità in vista del 14 settembre uscite dalla Prefettura e che riguardano tutta la provincia di Pistoia.

Trovati 23 pullman per le scuole e richiesta di viabilità più snella in via XX Settembre nelle ore di punta
Pistoia, 09 Settembre 2020 ore 18:36

Nuovo appuntamento del tavolo di lavoro sulla ripartenza delle scuole e, nella fattispecie, sui mezzi a disposizione per il trasporto pubblico scolastico: Copit ha individuato 23 nuovi mezzi da vettori privati mentre il Comune dovrà accendere tutte le telecamere di videosorveglianza per monitorare la città e tutti gli autobus, in orario di ingresso ed uscita da scuola, con capolinea stazione FS e piazza San Francesco proseguiranno poi per viale Adua.

Trasporto scolastico, trovati 23 pullman in più per ripartire

Questo il comunicato stampa diffuso dalla Prefettura di Pistoia sulla situazione del trasporto pubblico in vista del ritorno a scuola previsto per lunedì 14 settembre.

Il Prefetto Iorio ha tenuto una riunione per la verifica dello stato di avanzamento delle misure di sicurezza anti-assembramento proposte per mitigare il rischio epidemiologico nel settore del trasporto pubblico locale in vista dell’avvio dell’anno scolastico.

All’incontro hanno preso parte l’Assessore alla viabilità di Pistoia, il Capo Gabinetto della Questura, il Presidente di Copit S.p.A., i referenti per la protezione civile e la polizia locale del Comune di Pistoia, le organizzazioni Sindacali del trasporto pubblico locale nonché i Presidenti delle Associazioni di volontariato (ANC, ANPS, ANVVF). Per quanto riguarda le modalità di accesso e deflusso dagli istituti scolastici secondari di secondo grado della provincia, è stato esaminato il documento realizzato dall’Ufficio Scolastico Provinciale con il quale sono stati scaglionati gli orari di ingresso e di uscita. Tale pianificazione – espressamente richiesta dalla Prefettura – costituisce uno strumento in grado di evitare assembramenti, incidendo sul distanziamento sociale, sulla realizzazione di accessi multipli nonché sulla previsione di orari anticipati e posticipati dei singoli istituti.

Sulla base di tale programmazione, i soggetti gestori del trasporto pubblico locale hanno predisposto una rimodulazione del servizio di trasporto su gomma nelle fasce orarie più critiche nonché il potenziamento del parco mezzi, incrementato di ulteriori 23 autobus da turismo, appartenenti a soggetti privati del settore. L’iniziativa promossa da Copit consentirà pertanto di incrementare significativamente le corse, così compensando le limitazioni della capienza dei mezzi prescritte dalle disposizioni attualmente vigenti. In questa stessa prospettiva, il Comune di Pistoia è stato invitato dal Prefetto, sulla scorta di quanto disposto dal Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica nel corso della seduta del 2 settembre scorso, ad adottare modifiche puntuali della viabilità in grado di creare ulteriori punti di sosta per i mezzi di trasporto garantendo un maggior distanziamento, tanto nella zona della Stazione (Viale XX Settembre), quanto nell’area di viale Adua. Inoltre, per non gravare eccessivamente sull’area del capolinea di piazza San Francesco, le corse dei bus in orario scolastico – con termine in piazza San Francesco e presso la Stazione FS – continueranno il loro itinerario direttamente presso gli istituti di viale Adua.

Oltre ad intensificare le misure di vigilanza da parte delle Forze di Polizia, il Prefetto ha invitato il Comune di Pistoia a garantire il collegamento dell’avanzato sistema di videosorveglianza comunale – installato anche presso la Stazione FS e piazza San Francesco – con le Sale Operative della Questura e del Comando Provinciale Carabinieri. Tale opportunità di raccordo, peraltro previsto dall’apposito Protocollo sottoscritto lo scorso 30 giugno presso la Prefettura di Pistoia, permetterà di monitorare in tempo reale le criticità emergenti nelle aree soggette ai maggiori flussi di persone, così da modulare l’eventuale intervento delle Forze dell’Ordine.

Il Comune di Pistoia coinvolgerà anche le associazioni di volontariato nelle attività di gestione del piano per la ripresa in sicurezza delle attività educative. Anche, nei comuni di Montecatini Terme e Pescia, sono stati richiesti appositi focus per verificare, localmente, le misure di vigilanza da adottare unitamente a interventi che incidano sulla disciplina della circolazione stradale, anche qui, con l’obiettivo di creare i  presupposti per ulteriori punti di sosta dei mezzi di trasporto.

Con riferimento alle necessarie attività di informazione e comunicazione delle misure pianificate, l’Ufficio scolastico Provinciale e COPIT provvederanno a sensibilizzare gli studenti e le loro famiglie sui comportamenti idonei all’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico. La stessa azienda di trasporto, venerdì 11 p.v., terrà anche una conferenza stampa per illustrare nel dettaglio le misure sopra descritte. All’esito dell’incontro, il Prefetto ha espresso il proprio ringraziamento nei confronti di tutti gli attori presenti al tavolo che non hanno fatto mancare, ciascuno per la propria competenza, il massimo apporto possibile sulla base delle risorse disponibili.

Il Prefetto ha anche evidenziato il buon clima di lavoro e di proficua collaborazione instauratasi in un contesto dove non può essere del tutto escluso il rischio di situazioni di criticità dovute alle inevitabili concentrazioni di studenti. Il Prefetto ha rivolto quindi “l’invito alla massima collaborazione delle famiglie, degli studenti, degli enti e delle Istituzioni, affinché concorrano tutti, unitamente, a mitigare ogni occasione di rischio, orientando i propri comportamenti a una gestione consapevole e responsabile per un avvio dell’anno scolastico nelle migliori condizioni di sicurezza possibili”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità