La polemica

Traffico caos a Capostrada, Pd all’attacco: “Il Comune non ha tutelato i cittadini”

Situazione molto complessa a Capostrada: nel centro abitato, da oramai un mese, il traffico è al collasso. Adesso interviene il locale circolo del Partito Democratico per raccontare quel che succede.

Traffico caos a Capostrada, Pd all’attacco: “Il Comune non ha tutelato i cittadini”
Pistoia, 22 Maggio 2020 ore 15:00

Non si placano le polemiche a Capostrada per il grande caos relativo al traffico veicolare che, nelle ore di punta, manda in tilt tutta la frazione: ad alzare la voce è il Presidente del Circolo Pd Alessandro Giampà che ripercorre quanto successo nell’ultimo mese.

Traffico caos a Capostrada, interviene il Pd contro il sindaco Tomasi

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa inoltrato dal presidente del Circolo Pd di Capostrada, Alessandro Giampà, in merito al grande caos presente nella frazione per la chiusura dei vari ponti della zona per lavori ed instabilità.

alessandro giampà pd capostrada

Il 15 aprile, in piena emergenza Covid-19 è arrivata la notizia della chiusura del ponte di Capostrada, competenza di Anas, a seguito di un sopralluogo di controllo dell’ente che ha messo in evidenza la necessità dello svolgimento di lavori di manutenzione. Nel comunicato del Comune di Pistoia si legge “ il sindaco Alessandro Tomasi ha scritto ad Anas per richiedere la massima celerità nell’esecuzione dei lavori e per chiedere un report di tutte le opere di sua competenza nel nostro Comune e il relativo stato di manutenzione, gli eventuali prossimi interventi e i tempi della loro realizzazione.”

21 maggio, la situazione è diventata insostenibile. La nuova viabilità con un semaforo per regolare il senso unico alternato non funziona. Un’intera zona vive oramai da giorni costantemente nel traffico, già molto presente sul viale Adua. Dal 18 maggio, con la fine del periodo di lockdown, ci aspettavamo si ritornasse alla situazione di normalità. La ripresa, in un momento difficile, fatica anche da una situazione ormai insostenibile da giorni.

Una settimana fa, attraverso il capogruppo Pd Walter Tripi, abbiamo chiesto all’assessore Bartolomei lo stato dei lavori sulla situazione del ponte: la risposta è stata scaricare la responsabilità ad Anas senza una minima tutela sulla riapertura ed evitare i disagi che oggi sono visibili agli occhi di tutti.

La domanda sorge spontanea: come mai il sindaco Alessandro Tomasi e l’assessore Alessio Bartolomei non hanno sollecitato Anas nel garantire la fine dei lavori entro la fine del lockdown? Come mai dobbiamo trovarci in una situazione di estremo disagio senza garantire la ripresa di una zona importante per la città? La situazione è diventata inaccettabile e la viabilità alternativa non funziona, la riapertura del ponte non può più essere rimandata.

LEGGI ANCHE: Fabio Raso nuovo capogruppo di Pistoia Concreta

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità