Start up: Vitamina vince il bando “Innovaction 2019” promosso da Fondazione Caript e Intesa San Paolo

Nata nel 2017 all’interno del programma di accelerazione Hubble di Nana Bianca, Vitamina ha l’obiettivo di “digitalizzare” il settore degli integratori alimentari, innovando l’intera esperienza d’acquisto e di consumo.

Start up: Vitamina vince il bando “Innovaction 2019” promosso da Fondazione Caript e Intesa San Paolo
Pistoia, 09 Dicembre 2019 ore 12:00

Vitamina, la prima piattaforma in Italia di personalizzazione e delivery di integratori alimentari, vince il Bando “InnovAction 2019” promosso da Fondazione Caript e Intesa Sanpaolo, e si prepara a una nuova fase di crescita per il suo progetto imprenditoriale.

Obiettivo, digitalizzare gli integratori alimentari

Nata nel 2017 all’interno del programma di accelerazione Hubble di Nana Bianca, Vitamina ha l’obiettivo di “digitalizzare” il settore degli integratori alimentari, innovando l’intera esperienza d’acquisto e di consumo: sul sito web della startup, infatti, l’utente ha la possibilità di ottenere, grazie a un test gratuito, un piano di integrazione personalizzato, che verrà poi consegnato a domicilio entro 72 ore dall’ordine. Il tutto, seguito passo passo via chat da una farmacista nutrizionista.

Una startup innovativa che, a due anni dalla sua fondazione, ha già ottenuto risultati incoraggianti: sono quasi 40.000 i test effettuati online dall’inizio dell’attività, che hanno portato a circa 1.000 combinazioni di piani di integrazione diverse, e una base di oltre 5.000 utenti (soprattutto donne e millennial) che copre ormai tutte le regioni italiane.

“Siamo molto orgogliosi e felici di essere stati scelti da Fondazione Caript e Intesa Sanpaolo per questo investimento, che ci permetterà di accelerare la crescita di Vitamina in modo significativo: le nuove risorse saranno investite sull’allargamento del team, sullo sviluppo tecnologico e sull’R&D di prodotto, oltre che sul marketing – commenta Filippo Sala, CEO e co-founder della startup insieme a Giovanna Geri, farmacista e nutrizionista, e Marco Saccenti, designer – Vitamina offre ad oggi 15 integratori monoingrediente, tutti prodotti in un laboratorio in Toscana, che coprono diverse esigenze nutrizionali e di stili di vita, dallo stress alle difese immunitarie, dalla digestione alla depurazione. A questi, anche grazie alle nuove risorse, stiamo aggiungendo una nuova linea chiamata Vitamina Cares, che comprende integratori legati a esigenze specifiche e disturbi comuni, come prostata, colesterolo e cistite.”

Un’idea di successo, quindi, che ha valso a Vitamina la vittoria del Bando “InnovAction 2019”, nato per iniziativa di Fondazione Caript di Pistoia e Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Confindustria Toscana Nord, CNA Toscana Centro, Confartigianato Imprese Pistoia, Confcommercio Pistoia e Confesercenti Pistoia, proprio con l’obiettivo di promuovere e sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica, la nascita di Startup, l’internazionalizzazione e la crescita di PMI del territorio della provincia di Pistoia, destinando all’operazione una somma complessiva di 580.000 euro.

“Abbiamo voluto favorire l’investimento sul territorio con la consapevolezza che gli unici veri attori dello sviluppo economico sono le imprese, e con l’obiettivo di giocare un ruolo attivo nella crescita di aziende giovani, radicate sul territorio ma in grado di guardare ai mercati globali – spiega Luca Iozzelli, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio Pistoia e Pescia – Il progetto imprenditoriale di Vitamina ci ha convinti per il suo innovativo modello di business, per l’attenzione alla qualità del prodotto e per la componente tecnologica, oltre che per i risultati ottenuti fino ad oggi e per le potenzialità del suo team.”

“L’impegno di Intesa Sanpaolo nell’offrire risorse e competenze per InnovAction testimonia la forte volontà di supportare il tessuto produttivo locale in tutte le modalità possibili – spiega Luca Severini, Direttore Regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo – Accanto ai settori trainanti e tradizionali, questo territorio riesce ad esprimere anche una nuova imprenditoria, capace di una progettualità ad elevato contenuto tecnologico e innovativo. Aziende e start up, come Vitamina, vanno sostenute ed incentivate poiché rappresentando una risorsa per l’economia locale.”

Leggi anche: 700mila euro della Fondazione Caript per i restauri in provincia: ecco a chi vanno

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità