Cronaca
Pistoia

Sos Covid, oltre duemila chiamate in un mese per avere informazioni

E’ il risultato del servizio telefonico realizzato dalla SdS Pistoiese dal 19 gennaio al 25 febbraio. Le altre richieste dei cittadini su vaccini e test diagnostici

Sos Covid, oltre duemila chiamate in un mese per avere informazioni
Cronaca Pistoia, 26 Febbraio 2022 ore 10:44
Più di duemila chiamate in poco più di un mese (2077 per l’esattezza) per chiedere informazioni soprattutto su green pass (1024) e su isolamento e quarantena (608) e ancora, ma con percentuali inferiori, su vaccini (187) e test diagnostici (99). E’ questo il risultato principale, in termini statistici, del servizio di informazioni "SOS Covid 19 Pistoia" per i residenti nel territorio della Società della Salute Pistoiese, realizzato in via straordinaria dalla stessa SdS, nel periodo compreso fra il 19 Gennaio e il 25 Febbraio 2022. Il servizio è stato attivo (digitando il numero telefonico 0573 353535), tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 14 per le chiamate in entrata, e dalle 14 alle 15 per quelle in uscita, cioè effettuate dagli operatori nei casi in cui non è stato possibile fornire una risposta esaustiva nel corso della telefonata di ingresso.
I dati (come conferma la tabella allegata) sono omogenei nei nove Comuni interessati, proporzionalmente al numero di residenti. La media di chiamate in entrata è stata di 74 al giorno, con una punta massima di 138 il 24 gennaio, mentre la media in uscita è stata di 9 al giorno (per un totale di 242).
“I risultati certificano la necessità di fornire informazioni ai cittadini, con modalità semplici e accessibili a tutti grazie a tre linee telefoniche dedicate. Al coordinatore di ‘SOS Covid 19 Pistoia’ dottor Enrico Ricciardi e agli operatori del centralino va il nostro ringraziamento – è il commento di Anna Maria Celesti, presidente della SdS Pistoiese -. Il servizio è stato attivato poco dopo la metà di gennaio, in permanenza di dati ancora molto alti di contagio a causa della variante Omicron ed è terminato in data 24 febbraio, secondo le previsioni iniziali e considerando anche la costante decrescita dei contagi e un miglioramento della situazione complessiva della pandemia anche sul nostro territorio”.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter