NOVITA'

Società della Salute Valdinievole, prosegue il servizio di spesa a domicilio

Per le persone fragili, gli anziani e per chi è sottoposto al regime di quarantena

Società della Salute Valdinievole,  prosegue il servizio di spesa a domicilio
Valdinievole, 19 Novembre 2020 ore 10:59

La Società della Salute e il mondo del volontariato proseguono con il servizio di spesa a domicilio rivolto a persone fragili, anziani e persone sottoposte a regime di quarantena.
Il servizio, attivato grazie ai fondi della Regione Toscana, che ha stanziato 91mila euro per il territorio della Valdinievole, vede la collaborazione della SdS e delle associazioni di volontariato del territorio: Pubblica Assistenza, Misericordia e Croce Rossa.
Partito nella primavera scorsa, durante il lockdown, il servizio non si è mai interrotto e riguarda tutti gli 11 Comuni della Valdinievole, coinvolgendo tutte le sedi locali delle tre associazioni.

Il commento del vicepresidente Berti

“Il ruolo delle associazioni di volontariato – dice il vicepresidente della SdS Fabio Berti – durante questa pandemia è encomiabile e non possiamo che continuare a ringraziarle per l’impegno, la dedizione e lo spirito di sacrificio con cui sostengono il nostro territorio. Tutti i Comuni, sia singolarmente che insieme, attraverso la Società della Salute, stanno lavorando assiduamente per stare vicino alla popolazione in questo momento difficile. In questi mesi abbiamo aumentato i contributi economici, incrementato l’assistenza domiciliare, distribuito le mascherine, attivato una comunicazione continua per tenere aggiornati i cittadini sull’andamento della pandemia nel territorio. La collaborazione con l’Asl non è mai mancata e, anche se con estrema difficoltà, continueremo a lavorare per sostenere tutti”.

Il servizio si rivolge soprattutto agli anziani e alle persone in condizione di fragilità già in carico ai servizi della SdS, tutte persone che, viste le precarie condizioni socio – sanitarie, non possono provvedere autonomamente a fare la spesa e non possono contare su una rete di supporto familiare. Il servizio inoltre si rivolge a coloro che sono sottoposti a regime di quarantena e che non hanno la possibilità di provvedere autonomamente, attraverso altri familiari, a fare la spesa. È comunque possibile l’accesso anche a nuove segnalazioni attraverso il numero telefonico dedicato, a cui rispondono gli operatori del coordinamento del servizio.
Il numero di telefono del coordinamento del servizio è attivo da LUNEDÌ a SABATO, dalle 8.00 alle 18.00, e prevede la consegna dei beni di prima necessità, al massimo due volte la settimana per richiedente, chiamando il numero 0572 479606.

Il servizio di spesa a domicilio copre solo la consegna e non il costo dei generi alimentari, che resta a carico dei beneficiari.
La consegna della spesa nelle varie abitazioni viene effettuata da operatori dotati di idonei presidi di protezione individuale (mascherine, guanti monouso, disinfettanti per le mani, ecc.), che concorderanno telefonicamente con i richiedenti i generi da acquistare.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità