Menu
Cerca
CRONACA

Sistema Neve e danni della nevicata di inizio gennaio, dalla commissione Aree interne richieste al governo Draghi

Approvata all’unanimità risoluzione proposta dal presidente Marco Niccolai (Pd). L’atto in aula la settimana prossima

Sistema Neve e danni della nevicata di inizio gennaio, dalla commissione Aree interne richieste al governo Draghi
Cronaca Pistoia, 11 Marzo 2021 ore 10:16

«Nella seduta di lunedì scorso ho proposto alla commissione Aree Interne una risoluzione che è stata approvata all’unanimità e che adesso andrà all’esame del Consiglio regionale. Tra i vari punti, ci sono alcune richieste al Governo e alla Giunta Regionale rispetto alle difficoltà delle località con stazioni sciistiche della Toscana». Lo dice Marco Niccolai, presidente della commissione Aree Interne del Consiglio regionale, spiegando i nuovi impegni a favore del sistema Neve e per i danneggiati dalle nevicate dello scorso gennaio.

La richiesta di Niccolai

«Al Governo nazionale – dice Niccolai – chiediamo che si predispongano, quanto prima, misure specifiche di ristoro per tutte le imprese che ruotano attorno al c.d. “sistema Neve”, con particolare riferimento alle stazioni invernali sottoposte all’interruzione delle attività dalle misure di contenimento alla pandemia decise a livello nazionale. Per quanto riguarda i danni delle nevicate di inizio gennaio per le quali il Governo Draghi ha dichiarato lo stato di emergenza, vista la ricognizione compiuta dalla Regione da cui emergono danni per circa 10 milioni di euro nei territori delle Province di Lucca e Pistoia, vengano previste ulteriori risorse rispetto alla somma iniziale di 2,2 milioni di euro già stanziata dal Governo, per far fronte ai danni provocati. Per quanto riguarda la giunta regionale – prosegue Niccolai – chiediamo che si finanzi lo scorrimento della graduatoria del Bando 2020 per il sostegno alle imprese del sistema Neve della Toscana, dopo l’erogazione di circa 800mila euro di qualche settimana fa.

Sono particolarmente soddisfatto che, su queste e altre proposte che ho fatto alla commissione e sulle quali continuerò ad aggiornare nei prossimi giorni, ci sia stata un’intesa unanime tra tutti i gruppi di maggioranza e opposizione. Serve la massima coesione per il futuro delle nostre aree interne e montane e, come presidente della commissione – conclude – cercherò sempre di costruirla».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli