Menu
Cerca

Il saluto del Prefetto Emilia Zarrilli: "A Pistoia servono sforzi per la sicurezza dei luoghi d'istruzione per i ragazzi"

Ultimi giorni lavorativi per il Prefetto Emilia Zarrilli che, in una lettera, ringrazia e saluta il territorio di Pistoia per la collaborazione di questi due anni e mezzo.

Il saluto del Prefetto Emilia Zarrilli: "A Pistoia servono sforzi per la sicurezza dei luoghi d'istruzione per i ragazzi"
Pistoia, 21 Febbraio 2020 ore 17:47

Il 29 febbraio sarà l'ultimo giorno in servizio per il Prefetto di Pistoia Emilia Zarrilli che, dopo poco più di due anni, saluterà il nostro territorio. Ed ha voluto rivolgere un ringraziamento con questa lettera. Ed il Prefetto, nelle ultime ore, ha ricevuto anche la visita del gruppo consiliare di Pistoia della Lega.

Le parole di saluto a Pistoia del Prefetto Emilia Zarrilli

Di seguito la lettera di saluto al territorio da parte del Prefetto, Emilia Zarrilli.

Dopo circa undici anni dalla nomina a Prefetto della Repubblica, il 1° marzo prossimo lascerò l’Amministrazione civile del Ministero dell’Interno e la guida della Prefettura di Pistoia avendo raggiunto il limite d’età previsto per il collocamento a riposo. Pistoia è stata la terza sede che, dopo il servizio prestato lungamente presso il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, ho avuto l’onore di guidare con il grande orgoglio di essere al servizio della Repubblica.

Dal mio insediamento, credo di aver esercitato le funzioni istituzionali con massimo impegno e completa dedizione, sforzandomi costantemente di manifestare il senso dello Stato attraverso azioni, decisioni e comportamenti volti a raggiungere concretamente gli obiettivi che il territorio, nei suoi più vivaci bisogni, ha più volte sollecitato alla mia attenzione e al mio Ufficio.

Ritengo, pertanto, di aver sempre perseguito, nel pieno rispetto del principio costituzionale della leale collaborazione interistituzionale, l’obiettivo di instaurare una costante interlocuzione con i Sindaci del territorio, con l’Amministrazione Provinciale e con la Regione, senza mai sottrarmi dall’approfondire la conoscenza delle criticità emergenti al fine di agevolare i processi decisionali risolutivi.

Particolare attenzione ho rivolto alle istanze del vivace tessuto imprenditoriale che ho trovato in questa provincia: aziende in cui la tradizione familiare rappresenta – soprattutto a fronte dei dati relativi alle esportazioni – una pietra angolare del sistema produttivo, raggiungendo dimensioni e qualità eccellenti.

Analogo ascolto ho riservato alle richieste formulate dalle rappresentanze dei lavoratori unitamente a quelle datoriali ed alle aspettative delle formazioni sociali, dialogando con ogni cittadino portatore di un interesse rilevante per l’azione pubblica, al fine di garantire la coesione sociale. Costante è stata la determinazione, grazie alla professionalità dei vertici territoriali delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco e delle Forze Armate, di garantire il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica che ha permesso di svolgere con serenità le molte manifestazioni, anche di pubblico spettacolo, che si sono tenute sul territorio nel corso di questi anni.

Certamente il periodo qui trascorso, breve ma intenso, resterà indelebile nella mia memoria insieme al ricordo della bellezza dei panorami, della cultura, dell’arte e delle tante persone amiche che vi ho trovato.

Un pensiero speciale è rivolto al futuro di questo territorio e quindi alle giovani generazioni, ricordando con commozione i tanti ragazzi incontrati nel corso dei molteplici eventi organizzati dalla Prefettura: essi mi hanno sempre sorpreso, ad ogni occasione, per la loro vigorosa passione. Anche per questa ragione, credo sia compito delle Pubbliche Istituzioni compiere ancor più ogni sforzo possibile per garantire loro spazi per la didattica e la cultura sicuri e decorosi. Intendo rivolgere a tutta la popolazione, ai  Parlamentari, agli Amministratori Regionali, agli Amministratori degli enti locali, alle Autorità religiose, civili e militari, ai Rappresentanti dell’Ordine Giudiziario, alle Forze dell’Ordine e di Protezione civile, ai Vigili del Fuoco, alle Organizzazioni sindacali e imprenditoriali, ai Rappresentanti della scuola e della cultura, alle Associazioni di categoria e di volontariato, agli esponenti della stampa e degli organi di informazione locale, il mio grato saluto e l’augurio di un avvenire prospero e sereno. Vi assicuro che vi porterò tutti nel cuore!

Visita del gruppo consiliare della Lega al Prefetto

gruppo consiliare lega pistoia

Fra le numerose iniziative di questi giorni, su tutto il territorio, per il saluto al Prefetto Emilia Zarrilli, va segnalata anche la visita del gruppo della Lega in consiglio comunale. I consiglieri Gabriele Gori, Cinzia Cerdini, Francesco Mazzeo e Alessandro Belli l'hanno incontrata "per salutarla e ringraziarla per l'attività svolta a favore della comunità pistoiese ed hanno sottolineato i tangibili risultati ottenuti e la professionalità e umanità dimostrata nell'esercizio della sua funzione" hanno ribadito in una nota stampa.

LEGGI ANCHE: Il saluto del Prefetto a Carabinieri e Guardia di Finanza