La protesta

Sabato 26 lo sport pistoiese scende in piazza per protestare sulla situazione degli impianti

Sabato pomeriggio appuntamento lo sport pistoiese scende in piazza in pieno centro in maniera pacifica per esprimere il proprio dissenso sulla situazione dell'impiantistica comunale.

Sabato 26 lo sport pistoiese scende in piazza per protestare sulla situazione degli impianti
Pistoia, 23 Settembre 2020 ore 10:29

Appuntamento ufficiale ed oramai confermato per sabato 26 settembre, a partire dalle ore 17, in piazza del Duomo a Pistoia: lo sport scende in piazza per affermare i propri diritti in attesa che gli impianti cittadini del Comune e della Provincia possano essere riaperti quanto prima.

Lo sport pistoiese scende in piazza

La location è sicuramente suggestiva come quella di piazza Duomo con l’obiettivo di riempirla quanto più possibile.

Sarà un sabato pomeriggio decisamente particolare per l’amministrazione comunale quello che sta arrivando perché, per la prima volta dall’inizio della giunta guidata dal sindaco Alessandro Tomasi che ha fatto, nel 2017, un cavallo di battaglia la manutenzione degli impianti sportivi, proprio quel mondo adesso scende in piazza per manifestare il proprio disappunto sulla situazione catastrofica in cui versa l’impiantistica comunale – e che ovviamente paga decenni di incuria e di mancanza di investimenti – che va a colpire tutto il mondo sportivo.
E’ stato il Pistoia Volley La Fenice, massima espressione della pallavolo cittadina di Serie B2, a lanciare l’idea che è stata raccolta da numerose società: l’appuntamento è per le ore 17 in piazza Duomo senza vessilli politici, senza intenti bellicosi e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid ma soltanto con l’idea di far vedere a tutti quello che è il malessere diffuso, in ogni disciplina.

Una manifestazione che fu organizzata anche in passato sotto l’egida del Coni, allora guidata dall’attuale assessore allo sport del Comune, Gabriele Magni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità