Cronaca
Pronto intervento

Ricettazione di anabolizzanti e testosterone, a Larciano denunciato un 28enne olandese ed un italiano per favoreggiamento

Carabinieri della stazione di Larciano in azione per denunciare due cittadini, un italiano ed un olandese: rinvenuti numerosi farmaci (anabolizzanti per uso sportivo) nell'abitazione di quest'ultimo.

Ricettazione di anabolizzanti e testosterone, a Larciano denunciato un 28enne olandese ed un italiano per favoreggiamento
Cronaca Valdinievole, 03 Novembre 2021 ore 09:39

I Carabinieri denunciano in stato di libertà un cittadino olandese (che era già agli arresti domiciliari) per ricettazione di farmaci di provenienza illegale e un cittadino italiano per favoreggiamento.

L'operazione dei Carabinieri a Larciano

I Carabinieri della Stazione di Larciano hanno deferito alla Procura della Repubblica di Pistoia un cittadino di nazionalità olandese di anni 28 ritenuto responsabile del reato di ricettazione e un italiano di anni 45 residente a Montecatini Terme responsabile del reato di favoreggiamento.

I militari dell’Arma insospettiti dalle continue visite ricevute dal cittadino olandese, che si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la sua abitazione a Larciano con la prescrizione di non poter comunicare con persone diverse dal proprio nucleo familiare, predisponevano mirati servizi di osservazione durante i quali, a seguito della visita da parte di un giovane sconosciuto ai militari, si decideva di procedevano ad un controllo.

Durante tale controllo venivano rinvenuti nella disponibilità del cittadino olandese diverse confezioni di medicinali senza prescrizione medica e senza il marchio del Servizio Sanitario Nazionale del tipo Testosterone ed Anabolizzanti, nonché la somma di euro 3.500 circa in banconote di medio e piccolo taglio.
Nella disponibilità del cittadino italiano, presente anch’esso nell’abitazione, veniva rinvenuto invece un pacchetto di cellophane contenente la somma di euro 10.000 circa.

Tutto il materiale ed il denaro veniva posto sotto sequestro per ulteriori accertamenti, soprattutto con riferimento alla provenienza dei medicinali e della cospicua somma di denaro rinvenuta. Non si esclude che quanto rinvenuto sia frutto di un traffico di sostanze illegali provenienti dal mercato nero ed immesse in commercio per l’uso in ambiente sportivo.