RIPARTITO

Riattivato il Pronto Soccorso a Pistoia. Normalizzati accessi e ricoveri

Morello: "Ha funzionato coordinamento area vasta".

Riattivato il Pronto Soccorso a Pistoia. Normalizzati accessi e ricoveri
Pistoia, 10 Novembre 2020 ore 17:33

La temporanea chiusura notturna ha normalizzato gli accessi e la capacità di ricovero della struttura ospedaliera.

Riattivato il Pronto Soccorso a Pistoia

Stamattina alle nove ha regolarmente riaperto il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Pistoia e il provvedimento, disposto nel pomeriggio di ieri dalla direzione generale, ha riportato alla normalità gli accessi e i conseguenti ricoveri, principalmente dei pazienti con diagnosi di polmonite da Covi19.

Durante la serata e la nottata i pazienti con sospetto di patologia da Covid19 sono stati centralizzati al Dea dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi.

“Il coinvolgimento dell’AOU Careggi testimonia come il coordinamento di Area Vasta permette di venire incontro a provvisorie condizioni di criticità all’interno di un singolo Ospedale, si sta procedendo con l’attivazione settimanale di letti per pazienti covid in funzione degli accessi. Come è stata nella prima ondata che aveva visto proprio a Pistoia la necessità di interrompere provvisoriamente l’accesso al Pronto Soccorso, anche in questa seconda ondata ciò può avvenire” ha dichiarato Il Dottor Paolo Morello Marchese, Direttore Generale AUSL Toscana Centro.

 

Il provvedimento di interruzione degli accessi al pronto soccorso del San Jacopo è stato necessario dopo diversi giorni di iperafflusso nell’Area Covid che ieri ha toccato la presenza contemporanea di quaranta pazienti quando invece il picco massimo previsto è al massimo di una trentina.

“Per garantire gli standard di sicurezza previsti nei percorsi assistenziali siamo ricorsi a questa misura temporanea che non solo ha avuto immediate ricadute positive nella complessiva organizzazione ma ha anche dato sollievo agli operatori sottoposti in questi ultimi giorni ad un notevole stress emotivo. Stamattina la situazione è migliorata ed auspichiamo, per il bene di tutti, di non dover più ricorrere a tali provvedimenti e a questo proposito nuovamente mi appello al senso civico dei cittadini nel rispettare le regole indicate perché in questo momento il virus sta circolando moltissimo”- ha spiegato la dottoressa Lucilla Di Renzo, direttore sanitario del presidio ospedaliero.

 

Attualmente i posti letto di Area Covid al San Jacopo sono 100 oltre a 22 posti letto di terapia intensiva; i ricoverati stamattina erano 92 in degenza Covid19 e 21 in terapia intensiva.

In totale i posti letto del presidio sono 400 per cui sono, al momento, sempre attivi anche i percorsi di area medica e chirurgica no-Covid per il ricovero e la cura di tutte le altre patologie. Continua a funzionare regolarmente anche l’area materno-infantile.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità