Le elezioni

Regionali 2020, Eugenio Giani e la vittoria che si materializza: “Sarò un sindaco tra i sindaci”

Le prime dichiarazioni del nuovo Governatore della Toscana, Eugenio Giani, che si appresta a vincere il duello con la candidata del centrodestra Susanna Ceccardi.

Regionali 2020, Eugenio Giani e la vittoria che si materializza: “Sarò un sindaco tra i sindaci”
Pistoia, 21 Settembre 2020 ore 19:28

Prime dichiarazioni, da Firenze, del candidato del centrosinistra Eugenio Giani che secondo le proiezioni ed i primi dati reali dal territorio si appresta a governare la Toscana per i prossimi cinque anni.

Le prime parole di Eugenio Giani

«Un sindaco tra i sindaci». Si è definito così Eugenio Giani che si avvia verso la vittoria in Toscana dando una bella boccata d’ossigeno al Pd ed a tutto il centrosinistra. Le percentuali parlano di 48,41% contro il 40,76% di Susanna Ceccardi. Non sono ancora state scrutinate tutte le sezioni della Toscana, ma l’ex presidente del Consiglio regionale e prossimo Governatore della Toscana è in netto vantaggio rispetto all’avversaria del centrodestra Susanna Ceccardi. Avanti di sei punti percentuali su sette province della Toscana. Un risultato che non è così netto a Pistoia dove, ad un sesto dello scrutinio, ha poco più di 100 voti di vantaggio sulla candidata del centrodestra.

«Il dato da cui parto, che pochi hanno considerato è il “Patto di San Gimignano” che 10 giorni fa ha portato 186 sindaci su 273, più del 70% dei sindaci in Toscana, a sostenermi con entusiasmo e passione», ha detto Giani davanti ai giornalisti. «E’ stata la presenza sul territorio a farmi sentire forte di un risultato che mi rende prima di tutto sindaco tra i sindaci». Sei le liste di coalizione a cui sono andati i ringraziamenti. «C’è dentro di me l’energia di un uomo che lavora per il bene della Toscana, per il bene del territorio con la competenza che prevale sull’ignoranza, con l’esperienza che prevale sul pressapochismo».
«Ho capito che la Toscana poteva votare che per noi l’ultimo giorno di chiusura di campagna elettorale. Noi eravamo la Toscana che parlava ai toscani. In un’altra parte c’era la piazza meno toscana di tutti». E ha citato Curzio Malaparte con Maledetti Toscani.

LEGGI ANCHE: Referendum, ecco come si è votato in provincia di Pistoia

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità