Nuova razzia nei vivai ad Agliana: rubate 1200 photinie

Nuova razzia nei vivai ad Agliana: rubate 1200 photinie
Piana, 24 Giugno 2019 ore 13:14

L’episodio è accaduto nella notte fra domenica 23 e lunedì 24 giugno alla Ferruccia di Agliana: grande rabbia e sdegno da parte di Coldiretti Pistoia e del vivaista coinvolto, Alessandro Caramelli. Il valore delle piante nei vivai è molto alto così come vasta anche la zona del furto.

A Ferruccia di Agliana furti nei vivai

È il momento buono per sradicare le photinie ed invasarle. Ed è quello che hanno fatto un gruppo di ladri alle porte di Pistoia (Ferruccia di Agliana) che hanno portato via ‘un campo di calcio’ di photinie, 1200 pezzi della regina delle piante da siepe. Continua lo stillicidio di furti nei vivai della piana pistoiese. L’ultimo episodio è accaduto la notte scorsa, fra domenica 23 e lunedì 24 giugno, il furto è stato regolarmente denunciato alle forze dell’ordine.

alessandro-caramelli-vivaista

“La perdita per l’impresa agricola è immediato, ma anche prospettico –commenta Coldiretti Pistoia– Le piante, già alte fino a 25 centimetri erano destinate a stare in campo per altri 2 o 3 anni, prima di essere messe in vendita”. “Con che spirito le vado a ripiantare ora? –spiega Alessandro Caramelli, il vivaista della rete Coldiretti che ha subìto il furto- Con il timore che me le riportino via di nuovo? Ci vuole coraggio a ripiantare un campo sradicato: altri soldi per comprare le nuove talee e tanto ulteriore lavoro per piantare”.

“I furti nei vivai pistoiesi sono fenomeno delittuoso non occasionale –spiega Coldiretti Pistoia –  Lo confermano anche i risultati delle indagini delle forze dell’ordine che hanno evidenziato come i furti siano sistematici e organizzati da ‘professionisti’, che sanno quando e dove colpire. Ringraziamo per l’impegno Prefettura e forze dell’ordine per la loro attività investigativa e di coordinamento. Il nostro allarme è stato recepito e l’opera intrapresa dalle istituzioni, a cui collabora il mondo produttivo, sta dando frutti, ma ancora non basta. Occorre andare avanti, consapevoli che la criminalità in agricoltura è un fenomeno vasto ed in crescita”.

LEGGI ANCHE: Don Alessio ha dato le dimissioni da parroco di Casalguidi e Lanciole

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità