Menu
Cerca
CRONACA

Querci (Pd): “Situazione sanitaria preoccupante, servono consapevolezza e responsabilità”

I dati dell’Agenzia regionale di sanità pubblicati negli ultimi giorni ci mettono di fronte a una situazione preoccupante in tutta la Toscana (l’Indice RT è passato in una settimana da 1,10 a 1,20) e in special modo nei nostri territori, sia del pistoiese che della Valdinievole.

Querci (Pd): “Situazione sanitaria preoccupante, servono consapevolezza e responsabilità”
Cronaca Pistoia, 21 Febbraio 2021 ore 16:33

La situazione è molto preoccupante in Toscana e nel pistoiese. Parole d’ordine: consapevolezza, responsabilità, controllo, tracciamento,
vaccinazione. I dati dell’Agenzia regionale di sanità pubblicati negli ultimi giorni ci mettono di fronte a una situazione preoccupante in tutta la Toscana
(l’Indice RT è passato in una settimana da 1,10 a 1,20) e in special modo nei nostri territori, sia del pistoiese che della Valdinievole.

L’intervento di Simona Querci

La responsabile Sanità e Sociale del Partito Democratico provinciale di Pistoia. “In queste condizioni, nessuna sottovalutazione è concessa.
Un tale aumento dei contagi deve farci prendere piena consapevolezza della necessità di tenere comportamenti ancora più responsabili. È
indispensabile l’apporto di tutti, senza delegare sempre ad “altri”. Si richiede uno sforzo ancora maggiore nell’intensificare i controlli e
nel potenziare i percorsi di tracciamento. I nostri ospedali stanno di nuovo subendo una pressione preoccupante, che mette a repentaglio
un’efficace risposta alle esigenze, nonostante l’ininterrotto impegno del personale sanitario”.

È probabile che si rendano necessarie nuove restrizioni e ciò non deve essere accolto come una “punizione”, bensì come una protezione. Abbiamo il diritto e il dovere di metterci in sicurezza. Non si deve rincorrere il colore meno deciso, ma la forma di protezione più efficace, anche se questo comporta sacrifici enormi per tanti e sotto più punti di vista. La ricerca ha cercato di battere il tempo e ci ha messo a disposizione l’antidoto. Il vaccino è la nostra speranza, la garanzia che potremo tornare alle nostre vite, ma c’è ancora bisogno di tempo”.

La task force messa in campo per la vaccinazione è imponente ed è importante che si concentrino tutte le energie e le risorse possibili in
questa operazione. Stiamo vedendo un impegno notevole da parte delle strutture sociosanitarie e dalle associazioni di volontariato – che
ringraziamo ancora una volta. Dalla prossima settimana inizieranno anche i vaccini per gli over 80, somministrati dai medici di famiglia,
anch’essi in prima linea”.

I punti di vaccinazione sul nostro territorio sono ben organizzati e presidiati anche dalle associazioni di volontariato. Personalmente ho avuto modo di sperimentare l’efficienza del punto della Cattedrale a Pistoia, dove il personale sanitario e i volontari accolgono con professionalità e gentilezza. Il vaccino è la salvezza, ma ci vorrà ancora molto tempo per avere una copertura soddisfacente. E intanto il virus corre e noi dobbiamo metterci in sicurezza il più possibile e salvaguardare anche la funzionalità delle nostre strutture ospedaliere.

Invitiamo, dunque, tutti ad atteggiamenti ancora più responsabili e a mettere la tutela della salute nostra e dei nostri cari al primo posto.
E che gli organi competenti provvedano a intensificare controlli e azioni di prevenzione e contenimento”, ha concluso Simona Querci – Responsabile Sanità e Sociale del Partito Democratico provinciale di Pistoia