Quarrata, 100mila euro dalla Regione per la palestra scolastica a Santonuovo

Niccolai e Mazzanti: "Su un totale regionale di un milione di euro, il Comune di Quarrata si aggiudica un finanziamento di 100mila euro che andrà a cofinanziare la realizzazione della palestra delle scuole primaria e dell'infanzia a Santonuovo".

Quarrata, 100mila euro dalla Regione per la palestra scolastica a Santonuovo
Piana, 14 Gennaio 2020 ore 11:27

Il Comune di Quarrata riceverà dalla Regione un contributo di 100mila euro per la realizzazione della palestra per la scuola primaria “De Andrè” e scuola dell’infanzia “Madre Teresa di Calcutta” in località Santonuovo. La gara di assegnazione dei lavori della palestra è già stata conclusa da parte del Comune di Quarrata e proprio in questi giorni si è aperto il cantiere per l’avvio dei lavori.

Gara di assegnazione dei lavori già conclusa

«Nelle scorse settimane – spiega il consigliere Regionale Marco Niccolai – è stato pubblicato il decreto dirigenziale della Regione Toscana che riguarda l’impiantistica sportiva e l’approvazione dei progetti presentati e ammessi a contributo. Su un totale regionale di un milione di euro, il Comune di Quarrata si aggiudica un finanziamento di 100mila euro che andrà a cofinanziare la realizzazione della palestra delle scuole primaria e dell’infanzia a Santonuovo, il cui costo complessivo è di 990mila euro. Credo si tratti di una decisione molto importante e attesa dall’amministrazione comunale – commenta il consigliere – che, in questo modo, potrà utilizzare risorse regionali per un’opera così importante. La Regione, ancora una volta – conclude – dimostra di essere vicina alle esigenze delle comunità locali anche nel campo dell’impiantistica sportiva. Dopo i Comuni di San Marcello, Marliana, Abetone Cutigliano, Massa e Cozzile, Pescia, Monsummano e Agliana la Regione sostiene quest’anno anche il Comune di Quarrata rispetto agli investimenti sull’impiantistica sportiva. Il nostro lavoro prosegue”.

Il Sindaco Marco Mazzanti esprime la sua soddisfazione per l’avvio di un’opera strategica per l’intero territorio quarratino, la quale, oltre ad essere a servizio dei plessi scolastici di Santonuovo, potrà essere messa a disposizione della cittadinanza e della ricca rete di associazioni sportive quarratine.

«La realizzazione della palestra a Santonuovo – spiega il Sindaco Mazzanti – rappresenta un obiettivo importante del mio programma di mandato e sono dunque lieto che proprio in questi giorni sia stato aperto il cantiere, entrando così nella fase operativa dell’intervento. Ringrazio di cuore la Regione Toscana ed il Consigliere regionale Marco Niccolai per la sensibilità fino ad oggi dimostrata nei confronti dei territori e delle comunità locali, che viene confermata da questo nuovo importante finanziamento destinato a Quarrata. I lavori alla palestra proseguiranno per circa un anno e mezzo, dopodiché Quarrata potrà godere di un nuovo impianto sportivo, a servizio di tutta la comunità, che va ad aggiungersi alle altre strutture presenti sul territorio, alcune delle quali hanno avuto in questi ultimi mesi e anni importanti interventi di riqualificazione e ammodernamento: abbiamo da poco concluso i lavori per il rifacimento della copertura del Palazzetto dello Sport e a giorni inaugureremo i nuovi spogliatoi al campo sportivo di Casini; adesso iniziamo l’intervento di realizzazione della nuova
palestra di Santonuovo, a testimonianza che l’impegno dell’Amministrazione per un’impiantistica sportiva sicura e di qualità è
sempre costante».

Leggi anche: Quarrata, tornano attivi i parcometri

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei