Le nostre tradizioni

Il Presepe di Pescia nel Natale col Covid-19 inaugurato alla base della "panchina rossa"

Con l'assenza, causa Covid, del Presepe vivente tradizionale, la città di Pescia quest'anno ospita la propria Natività al basamento della panchina rossa da poco installata.

Il Presepe di Pescia nel Natale col Covid-19 inaugurato alla base della "panchina rossa"
Cronaca Valdinievole, 19 Dicembre 2020 ore 16:32

Nel giorno in cui sarebbe stato inaugurato ufficialmente il Presepe Vivente lungo il fiume Pescia, evento attesissimo che anche lo scorso anno ha richiamato migliaia di visitatori, l’amministrazione comunale insieme alla Curia e all’Officina delle Arti per Terra dei Presepi hanno deciso di proporre una versione molto particolare della rappresentazione della Natività, che valorizza il ruolo della famiglia e della Madonna come simbolo di tutte le donne della terra.

Il Presepe di Pescia sulla panchina rossa

E’ stata infatti scelta come base la panchina recentemente dipinta di rosso per testimoniare il contrasto alla violenza sulle donne che Pescia, attraverso il comune, porta avanti da tempo e per questo alla cerimonia prenderà parte l’associazione Marino che da tempo accompagna l’ente nelle iniziative di sensibilizzazione e studio di questo aberrante fenomeno.

Questo particolare presepe, che coniuga l’aspetto religioso-spirituale con l’impegno civile della lotta a ogni forma di violenza, sarà inaugurato domani ( domenica 20 dicembre 2020) alle ore 16, alla presenza del sindaco di Pescia Oreste Giurlani, del vicesindaco Guja Guidi, del Vescovo di Pescia Roberto Filippini e del presidente dell’Officina delle Arti Nicola Gentili. In ossequio alle normative anti-covid , l’amministrazione comunale invita i cittadini a seguire la cerimonia attraverso la pagina facebook di solito usata dal primo cittadino, denominata Oreste Giurlani Sindaco.

Nei giorni scorsi era stato simbolicamente iniziato il percorso della Via dei Presepi in piazza del Grano che quest’anno assume una connotazione virtuale , in attesa che torni quella bellissima manifestazione pubblica e partecipata. Fino a Natale, infatti, saranno presentate le immagini più suggestive del Presepe Vivente accompagnate da frasi di Papa Francesco in vari luoghi del territorio comunale di Pescia.

Insieme a questa rilettura della tradizione del Presepe Vivente, l’Officina della Arti , insieme alla Diocesi di Pescia e al comune di Pescia, ha promosso l’iniziativa “E quindi uscimmo a riveder le stelle comete” il primo grande concorso a livello italiano organizzato da Terre dei Presepi e dall’Associazione Nazionale Città dei Presepi di cui l’Officina delle Arti è socio fondatore e che raccoglierà fotografie e video dei presepi delle persone che vorranno testimoniare il loro impegno in tale senso. Per inviare il materiale c’è la e-mail terredipresepi@gmail.com.