Pieve a Nievole, Polizia Municipale si apposta alle 6 di mattina: scovato e denunciato per l’abbandono di rifiuti

Scoperto l'autore grazie anche ad alcune segnalazioni dei cittadini della zona, : abbandonava rifiuti in via Togliatti.

Pieve a Nievole, Polizia Municipale si apposta alle 6 di mattina: scovato e denunciato per l’abbandono di rifiuti
Valdinievole, 04 Luglio 2019 ore 16:25

Hanno fatto una levataccia, ma ne è valsa la pena. Gli agenti della polizia municipale di Pieve a Nievole da giorni avevano stretto il cerchio delle indagini per porre fine alla sgradevole serie di rifiuti abbandonati in modo illecito in via Togliatti, nel centro della città.

La sollecitazione del sindaco Gilda Diolaiuti

Lo stesso sindaco Gilda Diolaiuti, preoccupata per il ripetersi degli abbandoni e in linea con il suo programma di mandato che prevede una notevole determinazione per contrastare questi fenomeni che producono effetti negativi per il decoro e l’ambiente di Pieve a Nievole, aveva sollecitato un’accelerazione delle indagini.

La polizia municipale, guidata da Andrea Simoni, ha quindi predisposto un servizio straordinario di appostamento e alle 6 della mattina di mercoledi 3 luglio, facendo seguito ad alcune segnalazioni dei cittadini della zona, è stato scoperto l’autore dell’abbandono di rifiuti di quella mattina e, ragionevolmente, degli altri avvenuti in questi giorni.

Identificato un 40enne pievarino

L’uomo, un 40enne residente a Pieve a Nievole, è stato identificato e denunciato il flagranza di illecito amministrativo, con tutte le conseguenze penali e civili che questo capo di imputazione comporta.

Molto soddisfatta il sindaco Gilda Diolaiuti.

“Mentre rivolgo un plauso ai nostri agenti di polizia municipale, che hanno dimostrato grande impegno e straordinaria capacità investigativa, devo sottolineare la preziosissima collaborazione dei cittadini, che hanno fornito gli elementi per completare con esito positivo l’operazione”.

“Da parte nostra, contando sul senso civico degli abitanti di Pieve a Nievole, intendiamo continuare in questa opera di sensibilizzazione e di repressione dei comportamenti illegittimi- conclude Gilda Diolaiuti-. Il porta a porta è un passaggio importante nel nostro servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ma tutti devono collaborare. La stragrande maggioranza dei nostri cittadini lo sta facendo con grande correttezza, gli altri devono sapere che non abbiamo intenzione di tollerare comportamenti vietati e ci sarà un netto contrasto da parte nostra verso queste azioni negative per la collettività”.

Leggi anche: Furto notturno all’Eurospin di Pieve a Nievole, in carcere ivoriano

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità