Cronaca
NOVITA'

Pieve a Nievole fra i 34 comuni toscani per l’indagine sierologica sul covid-19

In provincia ci sono anche i Comuni di Agliana, Lamporecchio, Massa e Cozzile, Monsummano, Pescia, Pieve, Pistoia, Quarrata.

Pieve a Nievole fra i 34 comuni toscani per l’indagine sierologica sul covid-19
Cronaca Valdinievole, 27 Maggio 2020 ore 16:13

Pieve a Nievole e' tra i 34 comuni toscani presi a campione per un'indagine promossa dal Ministero della Salute per valutare la frequenza nella popolazione generale di risposta in anticorpi in seguito all'infezione da virus COVID-19, come ampiamente descritto in questi giorni da tutti i virologi italiani. Pieve a Nievole fra i 34 comuni toscani per l’indagine sierologica sul covid-19. In provincia ci sono anche Agliana, Lamporecchio, Massa e Cozzile, Monsummano, Pescia, Pieve, Pistoia, Quarrata.

Come funziona l'indagine

Quei cittadini di Pieve a Nievole estratti per l'indagine sierologica saranno contattati telefonicamente in queste ore da un operatore della Croce Rossa che nell' illustrare le finalità del progetto, chiederà loro di recarsi presso il loro ambulatorio mobile in via L. da Vinci 12 (di fronte alla scuola) giovedì 28 maggio dalle ore 17.00 alle ore 18.00 oppure giovedì 4 giugno sempre dalle ore 17.00 alle 18.00, per essere sottoposti a test.

“Tutti quanti siamo consapevoli che questa indagine risulterà determinante per avviare la fase finale e, speriamo, ancora più efficace del contenimento dell'infezione- sottolinea il sindaco della città Gilda Diolaiuti-. Per questo invito quei cittadini che saranno contattati, ad aderire all'iniziativa per il loro bene e a vantaggio di tutti. Si tratta di un gesto di grande altruismo e civiltà, ma che rientra anche negli interessi di ognuno di noi”.

I cittadini di Pieve a Nievole riceveranno una chiamata da un numero che inizia con 06.5510, che corrisponde alla Croce Rossa Italiana, e quindi non si tratta di altro che non sia la richiesta di un piccolo prelievo venoso che però diventa strategico per la lotta al coronavirus.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter