Menu
Cerca
BELLA NOTIZIA

Pieve a Nievole, con i buoni spesa arrivano uove e colombe “solidali”

Diolaiuti “Un pensiero per chi è in difficoltà, aiutando la ricerca”.

Pieve a Nievole, con i buoni spesa arrivano uove e colombe “solidali”
Cronaca Valdinievole, 09 Aprile 2020 ore 11:55

Sono in distribuzione i buoni spesa a Pieve a Nievole con una importante aggiunta, dalla doppia valenza, che riguarda le famiglie che beneficeranno di questi contributi. Insieme ai buoni economici, infatti, l’amministrazione comunale guidata da Gilda Diolaiuti ha voluto dare un segnale importante, augurando nel migliore dei modi a queste famiglie in difficoltà una buona Pasqua, ma pensando anche alla solidarietà a più largo raggio e alla ricerca.

Il segnale dell'amministrazione comunale

Le famiglie, insieme al buono spesa, riceveranno anche una colomba pasquale e un uovo di cioccolata dell’Ail , l’associazione italiana che combatte la leucemia, i linfomi e i mielomi e che finanzia la ricerca anche con questa tradizionale vendita pasquale.

“Per noi è determinante che le famiglie sentano, specialmente in questo momento, che le istituzioni sono vicine e che hanno a cuore le loro difficoltà, causate da eventi di forza maggiore, come questa emergenza sanitaria- spiega il sindaco di Pieve a Nievole Gilda Diolaiuti-. Insieme ai buoni spesa abbiamo deciso di portare un pensiero, una colomba e un uovo di Pasqua dell’Ail, per dare una indicazione legata alla ricerca e alla solidarietà. Per questo questo piccolo regalo lo faremo avere anche alle famiglie colpite dal Covid-19, per le stesse motivazioni. Abbiamo allegato – continua il primo cittadino pievarino - anche una lettera che cerca di spiegare questi importanti concetti e valori che sono prioritari e al centro della nostra azione amministrativa. In questo senso non posso che ringraziare ancora una volta tutti i dipendenti comunali che stanno impegnandosi al massimo per fronteggiare questa terribile situazione derivata dalla pandemia”.

Nella mattinata di oggi (giovedi 9 aprile 2020) inizia la consegna dei buoni alimentari, che sono diretti a circa 200 famiglie. I buoni, che vanno da un valore minimo di 80 euro ad un massimo di 300, saranno recapitati direttamente a casa da due dipendenti comunali, Francesco Aprea e Alessandro Di Grazia. Si tratta di un primo provvedimento che, nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, potrà essere ripetuto e il cui valore potrà variare in base alle risorse disponibili rapportate al "peso" dei bisogni di ogni famiglia rispetto ad un'altra, così come valutabili dai contenuti delle domande pervenute.

I buoni potranno essere spesi per l'acquisto di prodotti di prima necessità in uno o più punti vendita tra quelli sotto elencati che hanno aderito alla convenzione del comune di Pieve a Nievole :

- SIGMA, via Empolese Pieve a Nievole

- IPERCOOP Massa e Cozzile

- COOP Monsummano Terme

- EUROSPIN Pieve a Nievole

- CONAD city, MezzoMiglio, Montecatini Terme

- LA BOTTEGA DEI SAPORI via Mimbelli Pieve

- MALUCCHI Alimentari, via Marconi Pieve

- F. LLI MACCIONI, via Zizzolo Pieve a N.

- LAZZERETTI CATERING via Fonda Pieve a N.

- CASINI CARNI Pieve a Nievole

- PAPINI ANGELO Macelleria Pieve a Nievole.