Menu
Cerca
CRONACA

Pescia riflette sul risparmio energetico spegnendo simbolicamente le luci di piazza Mazzini venerdì 26 e sabato 27 marzo 2021

Il comune di Pescia ha infatti aderito anche per il 2021 all’iniziativa nazionale “M’illumino di meno” che dal 2005 viene promossa da Radio2 e dalla trasmissione Caterpillar

Pescia riflette sul risparmio energetico spegnendo simbolicamente le luci di piazza Mazzini venerdì 26 e sabato 27 marzo 2021
Cronaca Valdinievole, 25 Marzo 2021 ore 16:03

Per due sere consecutive le luci della parte alta di piazza Mazzini saranno simbolicamente spente per dare un segnale e indurre alla riflessione sull’importanza del risparmio energetico e dell’adozione di stili di vita sostenibili. Il comune di Pescia ha infatti aderito anche per il 2021 all’iniziativa nazionale “M’illumino di meno” che dal 2005 viene promossa da Radio2 e dalla trasmissione Caterpillar, ma che ha i più alti patrocini istituzionali italiani, tanto da essere seguita e applicata praticamente ovunque. L’abbassamento delle luci pesciatine riguarderà essenzialmente la sera di venerdì 26 marzo.

L’adesione a M’illumino di meno

Più o meno dello stesso tenore, ma con svolgimento sabato 27 marzo 2021, l’iniziativa del WWF che ha varato “Earth Hour”, evento simbolico che riguarda tutto il pianeta e che in Italia è stato fissato nella fascia dalle 20,30 alle 21,30 di sabato 27 marzo 2021. Anche in questo caso saranno spente le luci alte di piazza Mazzini.

“Come abbiamo fatto nella giornata contro lo spreco di acqua, ripetiamo l’appello ai cittadini per spegnere qualche luce di troppo, come richiederebbe di fare venerdì in generale Caterpillar e sabato in particolare nella fascia 20,30-21,30 il WWF- dice il sindaco facente funzioni Guja Guidi-. E’ importante riflettere su questi temi, che condizioneranno la vita sulla terra nel nostro futuro. In generale il comune di Pescia, almeno con questa amministrazione, ha sempre cercato di contenere l’utilizzo di energia e, al contempo, di incentivare l’uso di quelle rinnovabili. E’ una battaglia culturale alla quale ognuno di noi può dare il suo contributo”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli