Cronaca
Sul posto i soccorsi

Paura all'Abetone, sciatore fuori pista causa una valanga

Secondo i primi accertamenti non ci sono vittime né feriti.

Paura all'Abetone, sciatore fuori pista causa una valanga
Cronaca Pistoia, 11 Dicembre 2021 ore 15:13

Valanga all'Abetone, secondo i primi accertamenti non risulterebbero né feriti né dispersi.

I vigili del fuoco del comando di Pistoia e del distaccamento di San Marcello Pistoiese stanno intervenendo nel comune di Abetone Cutigliano, nella zona del Lago Nero, per scongiurare la presenza di persone disperse a causa di una valanga verificatasi nella tarda mattinata.

Oltre a due elicotteri Pegaso della Regione Toscana, si sta dirigendo anche l'elicottero Drago del nucleo VF di Bologna con a bordo personale VF SAF (Speleo Alpino Fluviale), con attrezzature per ricerche su valanghe.

Sul posto anche la Polizia di Stato della questura di Pistoia. "Dagli ultimi accertamenti anche con ausilio personale specializzato soccorso in montagna della Polizia di Stato si rappresenta che non risulta alcun disperso a seguito della valanga di questa mattina sull'Abetone".

La valanga causa da uno sciatore

"Uno sciatore, per la precisione un maestro di sci, sarebbe riuscito a mettersi in salvo. Sarebbe stato proprio lui a provocare la valanga e a dare l'allarme". Scrive così l'agenzia di stampa Adnkronos, precisando che lo sciatore "si è messo in salvo da solo, riuscendo a riemergere dalla neve e poi a dare l'allarme. Nella caduta avrebbe riportato lievi traumi, senza necessità di ricorrere alle cure dei sanitari".

Le squadre del soccorso alpino e dei vigili del fuoco stanno comunque verificando la situazione e provvedendo a bonificare l'area interessata dalla slavina.

L'intervento del sindaco
"Non ci sono né dispersi né feriti", ha rassicurato il primo cittadino, Marcello Danti. Un evento non prevedibile.
"La valanga c'è stata in una zona a 1600-1700 metri di altezza in una zona non servita da impianti sciistici ma che può essere raggiunta a piedi da praticanti lo sci o lo snowboard fuori pista", ha concluso Danti.

Il presidente della Regione Eugenio Giani
“Seguiamo attentamente l’evoluzione della situazione e restiamo pronti, come sempre, a dare il nostro contributo attraverso la Protezione civile regionale, qualora si presenti la necessità. Ci confortano gli ultimi aggiornamenti che escludono il coinvolgimento di persone”. Lo dichiara il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani riguardo alla valanga che si è staccata in località Lago Nero sull’Abetone.

“In questo momento, in cui sono impegnati uomini e mezzi addetti alle attività di soccorso e bonifica - aggiunge Giani - esprimo la mia personale vicinanza e quella della Regione Toscana ai territori e alle comunità interessate dall’evento”.