MONTECATINI TERME

Nuova Illuminazione del Monumento ai Caduti

Il "Monumento" è opera di Francesco Petroni che dal 1909 fu professore di Plastica all’Istituto di Belle Arti di Lucca.

Nuova Illuminazione del Monumento ai Caduti
Pistoia, 24 Ottobre 2020 ore 11:12

“Nei giorni scorsi, con una iniziativa condivisa mesi fa col sindaco, ho curato la sostituzione dei due vecchi proiettori che illuminavano l’area del Monumento ai Caduti. L’iniziativa può avere varie chiavi di lettura e si può relazionare anche con l’intervento di potatura dei pini retrostanti fatto eseguire poche settimane fa”. A farlo sapere è l’assessore Alessandro Sartoni.

“Risparmio energetico e conseguentemente minor impatto sull’ambiente, maggior sicurezza sotto vari profili, poi, simbolicamente, una nuova luce sulla cultura. Siamo ancora in fase sperimentale nella ricerca del miglior effetto luminoso ma l’intevento è ben comprensibile. Il “Monumento” credo infatti sia una delle opere meno conosciute fra quelle che abbiamo in città. Pochissimi probabilmente sanno che il gruppo scultoreo è opera di Francesco Petroni (Lucca 1877-1960) che dal 1909 fu professore di Plastica all’Istituto di Belle Arti di Lucca. La realizzazione pratica venne curata dalla Fonderia Capecchi di Pistoia.

Artista tra i più significativi nella Lucca della prima metà del secolo, nel 1906 vinse il concorso nazionale per il monumento veronese a Carlo Montanari e nello stesso anno riceve l’incarico di realizzare il busto di Dante Alighieri a Montefegatesi, inaugurato due anni più tardi e commissionato della Società del libero pensiero Giordano Bruno. Divenuto nel 1909 docente di plastica all’Istituto di belle arti di Lucca, viene incaricato di curare la sezione lucchese per il padiglione toscano all’Esposizione delle regioni, in occasione delle celebrazioni per il cinquantenario dell’Unità di Italia (Roma, 1911).


Arricchito da una lunga esperienza all’estero, Parigi, Vienna, Monaco di Baviera, fu stimato da Giacomo Puccini, che nel 1924 fece visita al suo studio.

“Petroni, autore di vari monumenti commemorativi e di opere funerarie poste all’interno di vari cimiteri fra cui quello Monumentale di Lucca, nel 1925 realizzò il Monumento ai Caduti nell’ex parco Regio di Montecatini, opera di intensa plasticità, realizzata in bronzo e rappresentante l’Allegoria della Vittoria, commissionata dall’Associazione Ex Combattenti. In questo gruppo, ove l’arte plastica è sapientemente elevata a impegno civile, Petroni rappresenta la figura equestre dell’eroe vittorioso affiancato da figure muliebri e da fanciulli, come a significare la rinascita e il valore sociale della famiglia, presso di loro e nei fregi laterali ad altorilievo, campeggia una schiera di eroi seminudi, uno dei quali porta impressi nello scudo i ritratti di grandi martiri per la libertà: Francesco Ferrucci, Francesco Burlamacchi, Nazario Sauro e Cesare Battisti. Fra gli autorevoli membri della commissione che valutò i bozzetti del Concorso vi fu Lorenzo Viani”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità