Il piano comunale

Pronta la nuova distribuzione gratuita delle mascherine a Pistoia: ecco tutti i 40 punti e 3 gazebo operativi

E' partita la grande distribuzione di quasi mezzo milione di mascherine gratuite (5 a persona) da parte del Comune di Pistoia assieme alle associazioni di volontariato sul territorio: in tutto 3 gazebo in zone facilmente raggiungibili in auto e 40 punti di consegna nelle frazioni e nei paesi.

Pronta la nuova distribuzione gratuita delle mascherine a Pistoia: ecco tutti i 40 punti e 3 gazebo operativi
Pistoia, 16 Novembre 2020 ore 18:05

Da martedì 17 novembre, saranno in distribuzione quasi mezzo milione di mascherine attraverso 40 punti – sedi di associazioni di volontariato, proloco e circoli – e 3 gazebo per il ritiro all’aperto garantito 7 giorni su 7. Si potranno ritirare fino a un massimo di 5 mascherine a testa presentando il proprio codice fiscale. È possibile effettuare il ritiro anche per altre persone – anzi è fortemente consigliato per limitare al massimo gli spostamenti – presentando il codice fiscale degli interessati. Sono queste le modalità decise venerdì scorso dal Centro operativo comunale (Coc) grazie al contributo determinante dei volontari, sotto il coordinamento del Comune e del responsabile della Protezione civile, Angelo Biagini.

Consegna mascherine anche a Pistoia, tutte le modalità

È inoltre attiva la mail mascherine@comune.pistoia.it per richiedere la consegna a domicilio destinata a chi non può muoversi da casa e non ha nessuno a cui delegare il ritiro.

«In queste ore – spiega il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi – la Protezione civile comunale sta consegnando migliaia di mascherine ad ogni gruppo di distribuzione, mentre altre associazioni hanno già ritirato direttamente il materiale nel fine settimana, tanto che stamani è partita una prima consegna in piazza Oplà attraverso uno dei tre gazebo previsti all’aperto. Siamo riusciti ad organizzare velocemente la distribuzione grazie alle associazioni di volontariato, alle pro loco e ai circoli del territorio che anche stavolta non hanno fatto mancare il loro determinante contributo nonostante una situazione ben diversa da quella di marzo, quando tutto era fermo e c’erano sicuramente più volontari a disposizione. La mia raccomandazione è quella di andare a ritirare le mascherine, sfruttando anche il servizio dei gazebo per chi può, nell’ambito degli altri spostamenti necessari, penso ad esempio al ritorno dal lavoro o alla spesa, e delegando tutto ad un unico componente della famiglia. Per il ritiro, infatti, basta il codice fiscale».

Lo scorso 9 ottobre il sindaco Tomasi aveva richiesto la fornitura delle mascherine alla Regione Toscana, che giovedì scorso ne ha fornite 462mila.

La distribuzione, come detto, è stata organizzata attraverso due modalità diverse.

Una è quelle delle associazioni di volontariato, delle pro loco e dei circoli, nelle cui sedi può avvenire il ritiro grazie alla disponibilità dei volontari (negli orari e nelle modalità messe in atto da ogni punto di distribuzione). Da domani 40 punti individuati sul territorio avranno a disposizione le mascherine da poter distribuire.

L’altro sistema è quello dei gazebo dislocati su 3 punti: piazza Oplà, via Buzzati (zona Sant’Agostino, vicino al fontanello) e via dell’Annona (parcheggio esterno ex macelli).

Il servizio in piazza Oplà – garantito da Associazione nazionale Polizia di stato, Guardie ambientali e Misericordia – è attivo lunedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17.

In via Buzzati il servizio – garantito da Ente tutela ambientale e Vab – è attivo martedì, venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17.

In via dell’Annona il servizio – garantito da Associazione nazionale Carabinieri, Misericordia e Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta – è attivo il mercoledì, venerdì, sabato e domenica sempre dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17.

La distribuzione all’aperto andrà avanti fino a domenica 29 novembre.

Il Comune ringrazia i volontari impegnati nei gazebo e le associazioni, pro loco e circoli (elencati di seguito) che hanno dato disponibilità per la consegna.

I punti di distribuzione:

-Pro loco Collina pistoiese

-Pro loco Castagno

-Pro loco Alta Valle del Reno

-Pro loco Pracchia

-Pro loco Piteccio

-Pro loco Sammommè

-Pro loco Pieve di Brandeglio

-Associazione Sperone Verde

-Circolo Castello di Cireglio

-Circolo Le Querci

-Pro loco Spedaletto

-Orsigna “Uscio e Bottega”

-Pro loco Valdibrana

-Biblioteca pubblica circolante di Pontelungo

-Pro loco Barile

-Circolo di Spazzavento

-Pro loco Fabbiana

-Circolo Nespolo/Chiazzano

-Circolo Masiano

-Comitato Santomato – Pontenuovo

-Forno Gori Nadia – Chiesina Montalese

-Circolo arci Lupicciano

-Centro sociale di Santomoro

-Circolo Arci Candeglia

–  Misericordia di via del Can Bianco

-Misericordia di Bottegone

-Misericordia di Gello

-Misericordia di Ramini e Valle dell’Ombrone

-Croce Verde di Pistoia

-Croce Verde Bonelle

-Croce Verde Le Grazie

-Croce Rossa Le Fornaci

-Croce Rossa Cireglio

-Misericordia Le Piastre

-Misericordia Pistoia Centro

-Misericordia di Valdibrana

-Misericordia Porrettana

-Misericordia di Baggio

-Misericordia di Candeglia

-Misericordia di Pracchia

Per informazioni: Pistoiainforma 800012146 (dal lunedì al sabato 9 – 13 e il martedì e il giovedì 15-18).

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità