CRONACA

Nasce a Pistoia, in Confartigianato, il primo “Innovation Hub” di imprese

Il nuovo team è formato dal Presidente Lorenzo Melani libero professionista e dai consiglieri Massimo Desideri di Utilplastic, Lorenzo Marini di MDM Team, Filippo Sala di Vitamina, Matteo Lazzeri strategy advisor, Alessandro Turi di SEALT e Massimo Bianchi di Confartigianato come coordinatore.

Nasce a Pistoia, in Confartigianato, il primo “Innovation Hub” di imprese
Cronaca Pistoia, 07 Luglio 2021 ore 15:28

Lunedì 5 Luglio non è un giorno qualunque, o almeno non lo è stato per Confartigianato Pistoia che ha visto prendere vita al primo “Innovation Hub” o “Gruppo Innovatori”, in italiano, per Pistoia.

Il nuovo team

Il nuovo team è formato dal Presidente Lorenzo Melani libero professionista e dai consiglieri Massimo Desideri di Utilplastic, Lorenzo Marini di MDM Team, Filippo Sala di Vitamina, Matteo Lazzeri strategy advisor, Alessandro Turi di SEALT e Massimo Bianchi di Confartigianato come coordinatore.
“Sono onorato di essere stato nominato Presidente di un’ hub del tutto nuova – racconta Lorenzo Melani -ma non nascondo un certo timore. Dopo 5 anni di contatto ravvicinato con i micro e piccoli artigiani so che cosa si nasconde nel tessuto imprenditoriale pistoiese, ho visto tanta paura legata all’innovazione e poca speranza per il futuro, tuttavia sappiamo che il potenziale è tantissimo e con le giuste mosse si può realmente traghettare le imprese nel ventunesimo secolo”.

Il Presidente Melani ha tracciato durante la riunione elettiva quali siano gli obbiettivi di Innovation Hub e del nuovo gruppo di lavoro di Confartigianato Pistoia. “Dobbiamo facilitare tutte le start up e le aziende innovatrici nelle operazioni di crescita, trovando e supportando le occasioni di investimento e migliorando tramite il dialogo costruttivo con le istituzioni di credito e fautori dei bandi la struttura stessa delle varie gare in modo da consentirne l’accesso semplificato a chi ne vorrà usufruire.

Dovremo fornire ispirazione ed essere promotori del concetto di “innovazione” fra le varie micro e piccole imprese che hanno necessità di fare un passo avanti, parlo dei piccoli artigiani, delle aziende unipersonali con business operanti in settori “maturi” e di coloro che ancora non riescono ad entrare in armonia con il mondo digital. Questo gruppo deve ingrandirsi e siamo certi che lo farà.

In ultimo, ma non certo per importanza, l’Innovation Hub deve sostenere in maniera concreta i giovani. Una mia battaglia personale, una sfida alla quale tengo più di ogni altra cosa: la scuola. Sappiamo del problema dei Neet a livello italiano e della grande dispersione scolastica, Confartigianato ha il dovere di intervenire con tutti i suoi mezzi. Dobbiamo dialogare con i giovani, renderli partecipi e sono contento di avere colleghi come Giancarlo Mannini del Movimento Giovani di Confartigianato Pistoia con i quali portare avanti questo percorso” conclude Melani.

Soddisfazione anche per il Presidente di Confartigianato Pistoia Alessandro Corrieri, presente all’incontro elettivo “Siamo orgogliosi di avere creato al nostro interno questo nuovo percorso di lavoro, saremo un punto di riferimento per la nostra provincia per tutti coloro che fanno e vorranno fare innovazione”.
Sono traguardi importanti – conclude Corrieri- che devono porre le basi per una nuova filosofia di impresa che Confartigianato è pronta ad abbracciare e a sostenere a pieno, in un futuro che parlerà sempre più di innovazione e digitale”.

C’è tanto da fare ma siamo pronti a rimboccarci le maniche, siamo pronti ad innovare!