Museo Marini, Pd attacca Tomasi: "Ancora una conferma della sua inadeguatezza"

"Dopo essere rimasti in silenzio per mesi di fronte a una Fondazione Marini che pensava di portare via da Pistoia la collezione del Maestro, guarda caso Tomasi si è svegliato a scempio già emerso investendo soldi a beneficio di progetti che magari saranno sfruttati in altre città".

Museo Marini, Pd attacca Tomasi: "Ancora una conferma della sua inadeguatezza"
Pistoia, 09 Gennaio 2020 ore 10:12

Walter Tripi e Mario Tuci, capogruppo e consigliere Pd, tornano a parlare della vicenda del Museo Marini.

"Continuano ad arrivare conferme della gestione totalmente inconsapevole dell’amministrazione in merito alla vicenda relativa al Museo Marini. Con delibera dell’11 dicembre (la n. 312/2019), si è dato il via a un progetto di sviluppo di alcuni Musei tra cui il Marini. Siamo in una situazione che, se non fosse tragica, avrebbe tratti quasi comici: dopo essere rimasti in silenzio per mesi di fronte a una Fondazione Marini che pensava di portare via da Pistoia la collezione del Maestro, guarda caso Tomasi si è svegliato a scempio già emerso investendo soldi a beneficio di progetti che magari saranno sfruttati in altre città, con l’attività del Museo pistoiese sospesa e i dipendenti che rischiano il posto di lavoro".

"Sta investendo soldi che magari saranno sfruttati in altre città"

"Questa è una conferma: Tomasi si era reso conto di essere stato talmente assente sulla vicenda, che per salvare la faccia è corso ai ripari per dimostrare un minimo di impegno sul Marini, di cui si è totalmente disinteressato nei mesi precedenti. Oltre al danno, la beffa, nel silenzio e senza condivisioni, ancora una volta, con città e consiglio comunale.
Tutto questo è del tutto inaccettabile e l’amministrazione deve renderne conto alla città: se siamo arrivati a questo punto, le responsabilità sono oramai evidenti".

Leggi anche: Museo Marini, parte una petizione al Sindaco. Perché tutto questo silenzio?

Seguici sui nostri canali