Museo Marini, parte una petizione al Sindaco. Perché tutto questo silenzio?

La petizione che i consiglieri di minoranza hanno lanciato al primo cittadino.

Museo Marini, parte una petizione al Sindaco. Perché tutto questo silenzio?
Cronaca Pistoia, 28 Dicembre 2019 ore 16:33

Museo Marini, parte una petizione al Sindaco. Perché tutto questo silenzio?

Comunicato a seguito del flash mob delle minoranze consiliari questa mattina.

“Dobbiamo essere uniti nella battaglia contro tutto questo, ma vogliamo anche sapere come sia stato possibile arrivare fin qui”. Questa la premessa della petizione che i consiglieri di minoranza hanno lanciato al Sindaco di Pistoia in queste ore.

Le richieste (che si possono sottoscrivere qui: http://chng.it/PzhVqhbD4w) mirano a fare chiarezza su una vicenda che ha colto di sorpresa la città, nonostante fosse in discussione da tempo nel CdA della Fondazione Marini, di cui il Sindaco è membro. Proteste e azioni legali, secondo i proponenti, arrivano troppo tardi e a decisioni già prese: per questo si giudica gravemente insufficiente dell’amministrazione fin qui.

 

Di seguito le domande presenti nella petizione:

“Il Sindaco sapeva di questa situazione da mesi, essendo nel CdA della Fondazione. Vogliamo che risponda a queste domande:

1) Perché non ha mai avvisato la Città per tempo? La situazione è emersa a cose già fatte, e grazie a stimoli esterni. Perché il silenzio totale su una vicenda così importante per la comunità?

2) Cosa ha fatto per difendere Pistoia oltre a votare contro nel CdA, da solo? Non basta questo! Ha fatto trattative? Ha chiesto aiuti in tempo utile? Ha manifestato contro le decisioni insieme alla sua città? Si è affidato a legali solo adesso, quando “i buoi sono già scappati”.

3) Cosa ne sarà del Museo Marini, che è in un palazzo comunale, e dei suoi dipendenti?

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità