CONTROLLI SULLA SALA

Multato titolare esercizio commerciale perché non rispettava norme Covid

Multato titolare esercizio commerciale perché non rispettava norme Covid
Pistoia, 22 Ottobre 2020 ore 14:04

Lo scorso fine settimana la Polizia stava effettuando alcuni controlli nell’ambito della prevenzione dell’emergenza COVID, presso alcuni locali del comparto “Sala” nel centro cittadino di Pistoia e ha scoperto alcune cose che non andavano.

Multato titolare esercizio commerciale

Nell’ambito di tale attività veniva controllato un esercizio pubblico sito in via di Stracceria  e sono state contestate al titolare sanzioni amministrative per non aver rispettato le norme Covid.

Il titolare dell’attività infatti non rendeva noto al pubblico l’orario di apertura/chiusura dell’esercizio di somministrazione di alimenti e bevande mediante cartelli ben visibili o altri mezzi idonei di informazione.

Per tale illecito è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 3000 euro con eventuale pagamento in misura ridotta di 1000 euro.

Lo stesso titolare veniva inoltre deferito all’A.G. competente per avere violato l’ordinanza del Sindaco, emessa per motivi di sicurezza e sanità pubblica, sempre relativamente all’emergenza COVID ed in particolare consentiva la vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro oltre l’orario consentito. Tale sanzione penale prevede una pena dell’arresto fino a 3 mesi o ammenda fino a 206 euro.

Beccati

Un  22enne cittadino albanese ma residente a Pistoia poiché, durante l’attività di controllo dei locali di somministrazione di alimenti e bevande nel contesto “movida Sala” risultava “caso positivo COVID19 – con isolamento domiciliare” (termine di sorveglianza da definire).  Un altro 22enne sempre cittadino Albanese ma residente a Pistoia, veniva deferito all’A.G. in stato di libertà poiché, quale cliente, durante il controllo di  un esercizio pubblico fronteggiava, provocava, offendeva e minacciava ripetutamente gli Ufficiali e Agenti di Polizia impegnati nel controllo rendendo difficoltosa la loro attività. Lo stesso veniva inoltre sanzionato amministrativamente ai sensi dell’art. 4 del D.L. 19/2020 poiché non rispettava le limitazioni previste dal DPCM del 22.03.2020 e successive proroghe in quanto lo stesso si avvicinava più volte a pochi centimetri dal volto degli agenti operanti. Tale sanzione prevede il pagamento di una sanzione amministrativa da 400 a 1000 euro con l’ammissione al pagamento in misura ridotta, entro 30 gg, di euro 280.
A carico del cittadino, poiché già in passato aveva tenuto tali atteggiamenti illegali con le forze dell’ordine, il Questore di Pistoia emetteva a suo carico la misura di prevenzione personale dello “Avviso Orale” previsto dal D.lgs 159/2011, con il quale viene formalmente avvisato di cambiare condotta di vita altrimenti potrebbe essere segnalato all’A.G. per le misure più gravi della sorveglianza speciale;
Inoltre, tramite l’Ufficio Immigrazione, sempre a suo carico  è stato aperto un procedimento amministrativo per la revoca del permesso di soggiorno U.E per soggiornanti di lungo periodo.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità