Menu
Cerca

Montecatini, pietre d’inciampo per ricordare le vittime della Shoah

Fra queste, a titolo di esempio, Massimo D’Angeli, a cui è dedicata la scuola materna ospitata presso l’edificio storicamente dedicato a Giovanni Pascoli, che venne arrestato assieme al padre, alla madre e al fratello maggiore.

Montecatini, pietre d’inciampo per ricordare le vittime della Shoah
Valdinievole, 27 Gennaio 2020 ore 11:01

Nell’ultimo consiglio comunale, su proposta della consigliera Siliana Biagini, l’assemblea ha votato all’unanimità una mozione tesa a ricordare i cittadini vittime della Shoah che vennero deportati ad Auschwitz dopo esser stati arrestati a Montecatini Terme.

L’elenco comprende 21 vittime

L’elenco delle vittime, reperito presso l’Archivio della Memoria della Deportazione di Milano, comprende 21 persone, alcune delle quali facenti parte di una stessa famiglia. Fra queste, a titolo di esempio, Massimo D’Angeli, a cui è dedicata la scuola materna ospitata presso l’edificio storicamente dedicato a Giovanni Pascoli, che venne arrestato assieme al padre, alla madre e al fratello maggiore anche lui in tenera età.

Per tramandare la memoria di questa tragedia alle giovani generazioni l’amministrazione comunale provvederà ad installare delle pietre d’inciampo o altra forma di installazione al suolo che possa in forma singola o per famiglie rappresentare tutti coloro che sono stati loro malgrado protagonisti di questo atto persecutorio.

Leggi anche: Anche Montecatini alla fiera di Parigi Les Thermalies